Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Michele De Lucchi | I miei meravigliosi e orribili clienti

 

Michele De Lucchi | I miei meravigliosi e orribili clienti

martedi 17 novembre 2015 | ore 15,30

Villa La Sfacciata |Fondazione Targetti | via Volterranea | 82 | Firenze

PER ISCRIVERSI CLICCARE QUI

 

Michele De Lucchi ha sempre tenuto conferenze cercando di incuriosire il pubblico con racconti sui suoi clienti e aneddoti sulla sua vita professionale. Solo nel corso della conferenza gli ascoltatori capivano che i clienti non erano i tradizionali committenti, i presidenti degli stati, i famosi industriali o i grandi investitori quanto i temi, i valori e gli ideali del mondo contemporaneo, interlocutori simbolici che quotidianamente orientano l’architetto.

Il libro I miei meravigliosi e orribili clienti (Quodlibet 2015) getta finalmente luce sui protagonisti nascosti del lavoro di De Lucchi e in un modo insolito: secondo Domitilla Dardi, autrice della nota in calce al libro, si tratta in realtà di una vera e propria autobiografia che si dipana grazie a una successione di immagini scelte per lo più in ordine cronologico. Si va dalle scorribande giovanili di De Lucchi nell'alveo dell'architettura radicale – com'è noto si è laureato a Firenze -, alle sue esperienze nel design milanese degli anni '80 nel gruppo Alchimia fino all'affermazione del proprio studio professionale, impegnato equamente in progetti di architettura, allestimento museale e design. Fra le immagini più note del suo lavoro compaiono qui anche aspetti più intimi come i modelli ispiratori scolpiti con la motosega nello studio privato, i disegni fatti con matite temperate col coltellino e gli oggetti e le lampade di Produzione Privata. Il genere letterario in cui il libro si inserisce, forse a sua insaputa, è quello della novella: della forma breve, ma ricco di aneddoti, motti di spirito e facezie del tutto personali e spesso esilaranti.

Scrive De Lucchi che «Come architetto ho trattato come miei clienti ideali i temi dell'industria, del mercato, dell'artigianato, della sperimentazione, dell'avanguardia, della tecnologia, della natura, della cultura e molti altri di cui mi sono anche innamorato e che ho servito come veri clienti più importanti di quelli commerciali della vita professionale. Questa è la mia filosofia e la racconto per convincere soprattutto i giovani architetti e designer che, se vogliono veramente avere gratificazione nella professione devono saper trovare i propri clienti soprattutto e prima di tutto dentro se stessi».

Alla Sfacciata De Lucchi farà un salto nel tempo: dialogherà con il suo ex professore e relatore di tesi, Adolfo Natalini, che lo indirizzò verso i sentieri immaginifici dell'architettura e del design radicale. Saranno presenti alla discussione anche Manuel Orazi, storico dell'architettura, e l'assessore all'urbanistica del comune di Firenze, Lorenzo Perra.

 

 

Biografia

Michele De Lucchi (Ferrara, 1951) si è formato nel clima dell'architettura radicale fiorentina a cavallo fra anni '60 e '70. Stabilitosi in seguito a Milano ha aderito al gruppo Memphis fondato da Ettore Sottsass jr. Ha progettato oggetti celeberrimi come la lampada Tolomeo, e progettato ambienti di lavoro e corporate identity per Deutsche Bank, Poste Italiane, Ferrovie dello Stato, Enel, Piaggio, Olivetti, Telecom Italia, Novartis, Intesa Sanpaolo, Unicredit. Ha realizzato progetti architettonici in Italia e nel mondo, tra cui edifici residenziali, industriali, direzionali e culturali. Ha curato allestimenti espositivi per musei come la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino e le Galleria d’Italia Piazza Scala, il Castello Sforzesco e il Museo della Pietà Rondanini a Milano. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo Dodici racconti con casette, 2005, e Gli attributi dell'architetto, 2014, entrambi per Corraini.

Evento sostenuto da: B&C Speakers spa | Gervasi Costruzioni spa | Osservatorio Arti Contemporanee ECRF | Targetti Sankey spa.

OTTOBRE 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22