Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

MOBILITAZIONE TECNICI PROFESSIONISTI VOLONTARI

PER LE ZONE DEL CENTRO-ITALIA COLPITE DAL SISMA

A seguito degli eventi sismici che hanno colpito il centro Italia a partire dal 24 agosto 2016, visto il grande lavoro di rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità nell’emergenza sismica, in parte già svolto e in gran parte ancora da svolgere, l’Ordine degli Architetti PPC di Firenze e il “Presidio degli architetti volontari per la protezione civile” in esso costituito, ai sensi delle ultime Ordinanze della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si sta ulteriormente mobilitando per gli interventi nelle aree colpite dal sisma.
Le procedure utilizzate a tal proposito sono di due tipi e consistono nell’utilizzo di due tipologie di schede:
– Procedura AeDES (Agibilità e Danno nell’Emergenza Sismica) che, ai sensi dell’Ordinanza n. 422/2016, è utilizzata dal Dipartimento di Protezione Civile per vari tipi di rilievi:
edifici pubblici;
edifici ricadenti nei comuni di Accumoli, Amatrice e Arquata;
edifici privati quando l’esito della scheda FAST è di “Sopralluogo non eseguito” con contestuale richiesta di approfondimento;
sopralluoghi eseguiti su richiesta, con perizia asseverata di un tecnico di parte, sia su edifici già classificati con scheda AeDES che su edifici dichiarati agibili a seguito di sopralluogo FAST;
sopralluoghi da ripetere quando l’esito della precedente scheda AeDES è stato “D”.
Il requisito richiesto è di aver svolto il corso di 60 ore, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Protezione Civile, con superamento dell’esame finale; verrà inoltre richiesta la sottoscrizione del codice Etico.
La mobilitazione AeDES fa capo al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e l’ingaggio sarà obbligatoriamente da MERCOLEDÌ a MERCOLEDÌ.
– Procedura FAST (Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto) così come introdotto dopo le scosse del 26 e 30 ottobre 2016 con l’Ordinanza n. 405/2016, è una scheda semplificata rispetto alla AeDES ed è utilizzata per il rilievo di edifici privati, al fine di individuare in maniera più snella le esigenze abitative al di fuori dei centri maggiormente colpiti.
I requisiti minimi richiesti sono:
almeno 10 anni di iscrizione all’albo o in alternativa, dottorato/corso post laurea di specializzazione nell’ambito del calcolo e/o verifica di strutture edili;
partecipazione obbligatoria agli incontri/seminari preparatori organizzati del CNAPPC e dell’Ordine di Firenze;
sottoscrizione del codice Etico.
La mobilitazione FAST fa capo agli Ordini territoriali e sarà obbligatoriamente da MARTEDÌ a MARTEDÌ; chi si prenota e non si presenta senza giustificati motivi, non potrà più partire.

Dopo un primo periodo di 8 giorni, sarà possibile tornare per un periodo di 4 giorni: da mercoledì a sabato per le AeDES e da martedì a sabato per le FAST.
Il cumulo di almeno 10 giorni darà diritto ad una diaria; è comunque previsto un rimborso delle spese vive di vitto e alloggio, salvo rendicontazione puntuale con ricevute, che sarà disposto dopo la fine dell’emergenza.

È possibile partecipare anche ad attività di Data Entry che consiste nella digitalizzazione delle schede; attività che si svolge da LUNEDÌ a VENERDÌ. Occorre però tener conto che tale attività non è prettamente professionale e si limita a operazioni d’ufficio.

Gli elenchi delle disponibilità saranno comunicati su carta intestata dell’Ordine, al coordinatore CNAPPC a Rieti entro le ore 12 di ogni GIOVEDÌ.
Per tutte le procedure le regole d’ingaggio sono ben definite e non modificabili.
Le condizioni in cui si andrà ad operare sono quelle dell’emergenza, dunque si potranno verificare difficoltà logistiche e organizzative che occorrerà cercare di limitare, se non eliminare con la buona volontà e spirito di dedizione, sempre in sostegno alle organizzazioni locali.
La situazione è in continua evoluzione, ulteriori informazioni saranno date a tutti i colleghi interessati durante la partecipazione agli incontri obbligatori sopra menzionati.

Pertanto, si comunica che è riattivata la mobilitazione AeDES per chi è abilitato, dove valgono le solite regole d’ingaggio per cui sarà sufficiente dare la disponibilità e il periodo prescelto, ed è attiva la nuova mobilitazione FAST aperta a tutti gli iscritti con i requisiti sopra detti, e dove sarà possibile dare la propria disponibilità inviando iserendo i propri dati nel modulo sottostante.

se non visualizzi il modulo clicca qui

Chi si iscrive verrà successivamente contattato per la partecipazione al seminario informativo (gratuito) che si terrà indicativamente nella prima metà del mese di marzo, la cui partecipazione è obbligatoria.
Firenze, 16 febbraio 2016

IL PRESIDENTE: arch. Roberto Masini
IL COORDINATORE DEL PRESIDIO: arch. Alessandro Romolini

SETTEMBRE 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 01