Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Istituzionali , Ordine

Call: Commissione Giudicatrice Firenze Fiera

Firenze Fiera spa è la società che gestisce i servizi del comparto fieristico e congressuale fiorentino; attualmente proprietaria dell’immobile denominato “Palazzo degli Affari” posto in Firenze (piazza Adua 1) nelle immediate vicinanze della Stazione ferroviaria di SMN. La società intende provvedere al completo restyling dell’immobile, con un intervento di ristrutturazione estetica e funzionale.

Il Consiglio dell’OAPPC di Firenze, su espressa richiesta di Firenze Fiera, ricerca candidati tra i colleghi per poter fornire una terna di nominativi dalla quale sarà scelto un componente della commissione giudicatrice per la selezione dell’affidatario dell’incarico di “Progettazione definitiva, esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione per i lavori di ristrutturazione del Palazzo degli Affari di Firenze”.

Requisiti minimi richiesti per i candidati:

a) iscrizione all’OAPPC da almeno 10 anni;

b) attuale iscrizione all’OAPPC di Firenze;

c) rispetto degli obblighi formativi di cui all’art. 7 del d.P.R. 7 agosto 2012, n. 137;

d) assenza di sanzioni disciplinari della censura o più gravi comminate dall’Ordine nell’ultimo triennio o della sanzione della cancellazione;

e) regolarità degli obblighi previdenziali;

f) essere in regola con la quota annuale di iscrizione all’Albo.

g) possesso della copertura assicurativa obbligatoria di cui all’art. 5 del d.P.R. 7 agosto 2012, n. 137, per la copertura di danni all’amministrazione aggiudicatrice, anche in conseguenza di richieste risarcitorie di terzi;

h) aver svolto, nell’ultimo quinquennio, almeno 3 incarichi di restauro e risanamento conservativo per un importo totale di lavori complessivo (somma dei 3) pari o superiore a 8 milioni di euro. Non si richiede che i lavori si siano svolti su immobile soggetto a vincolo diretto.

Rientrano tra gli incarichi oggetto di valutazione, oltre a quelli tipici dell’attività svolta, l’aver svolto funzioni di commissario di gara, direttore dei lavori.

È valutabile tra gli incarichi l’aver conseguito un titolo di formazione specifica (master, dottorato, Phd) nel restauro sostitutivo di 1 incarico di restauro con importo assimilato a 3 milioni di euro (da dimostrare quindi la differenza di 5 milioni di euro).

i) non avere avuto rapporti di lavoro, collaborazione continuativa negli ultimi 10 anni, consulenza con soggetti che parteciperanno alla gara in oggetto.

l) non essere in contrasto con quanto previsto all’art. 77 del codice appalti.

I precedenti punti devono essere dichiarati ai sensi del D.P.R. 445/2000.

Deve essere obbligatoriamente allegato il CV aggiornato, con l’evidenziazione dei progetti ritenuti più attinenti al tema in oggetto, segnatamente con riferimento alla qualificazione nell’analizzare gli aspetti di riqualificazione architettonica di un edificio di pregio, situato in contesto sensibile, con funzioni strategiche ad uso pubblico.

Le richieste – Curriculum vitae e autocertificazione dei requisiti minimi come sopra elencati – devono essere inviate all’indirizzo email segreteria@architettifirenze.it entro e non oltre le ore 24.00 del 27/3/2018, i 3 nominativi selezionati verranno comunicati al richiedente entro il 30/3/2018.

È previsto un rimborso spese per i giorni di attività della commissione.

MAGGIO 2018
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20