Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Rassegna Stampa

18 – 24 dicembre 2018

Ex Manifattura Tabacchi
“Un’intera giornata di Consiglio comunale e ben 230 emendamenti per arrivare al via libera del piano di recupero della ex Manifattura Tabacchi, con l’adozione della relativa variante urbanistica: l’ex complesso ora diventerà un centro di opportunità per tutta la città”: a scriverlo è La Repubblica. Che poi continua: “Non è solo un recupero – racconta un soddisfatto Giovanni Bettarini, assessore all’urbanistica – ma un ridisegno di un pezzo di città. Un intervento che mette insieme cultura, formazione e turismo in una visione innovativa”. Il piano, riporta ancora il giornale, “tra le altre cose, prevede la conservazione della maggior parte degli edifici del complesso, la costruzione di tre nuovi edifici, per un totale di 33% di residenziale, 8% di commerciale, 18% di turistico-ricettivo, 39% di direzionale e 2% di industriale e artigianale”.

 

Ex Meccanotessile
“Ex Meccanotessile, manca solo il nulla osta del ministero dell’Istruzione, che dovrebbe essere quasi un passaggio formale. E così si potrebbe risolvere un ‘buco’ nero della città: dal 1981”: lo riporta il Corriere Fiorentino, spiegando che “ora, con l’ultima tessera trovata da Palazzo Vecchio, il puzzle dell’ex Meccanotessile potrebbe chiudersi. L’Indire, l’istituto di formazione e ricerca didattica del ministero, è pronto a creare qua un centro di documentazione e formazione nazionale. Assieme all’ISIA, l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ora temporaneamente alle scuderie di Villa Strozzi in via Pisana, sono le due gambe su cui può camminare il futuro del complesso”.

 

Poste di via Pietrapiana
“La zona di via Pietrapiana rinascerà con la rigenerazione del palazzo delle Poste. La ristrutturazione dell’immobile realizzato negli anni Sessanta su progetto (molto avversato) di Giovanni Michelucci, l’architetto che a Firenze ha disegnato anche la stazione di Santa Maria Novella, sarà completata entro il 2021”: ad annunciarlo è La Nazione. “Un progetto importante per la rinascita della zona che permetterà finalmente l’uscita dal degrado. Grazie agli oneri di compensazione, un milione di euro che sarà versato al Comune, verrà completamente rifatto il look di via Pietrapiana, nello slargo davanti all’immobile, seguendo un piano di ricucitura degli elementi architettonici che segneranno una continuità con piazza dei Ciompi”, scrive ancora il giornale.

 

Aeroporto
“Matteo Salvini ha scelto i microfoni di Lady Radio per dire un sostanziale sì alla nuova pista dell’aeroporto di Firenze”: lo scrive il Corriere Fiorentino. “L’Italia ha bisogno di più porti, più aeroporti, magari coordinati l’un l’altro, e io penso che l’aeroporto di Firenze non toglierebbe niente a nessuno. Ci stiamo lavorando col ministro Toninelli – ha detto il ministro dell’Interno e leader della Lega alla radio fiorentina – È chiaro che c’è una sensibilità diversa tra Lega e 5 Stelle su alcuni temi”, riporta il giornale. “Dopo il sì al potenziamento dell’aeroporto pronunciato da Matteo Salvini, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ribadisce tutti i paletti dei Cinque Stelle e attacca: ‘Salvini non conosce bene il dossier’”, scrive il giorno successivo il Corriere Fiorentino.

 

Tramvia
“E’ stato firmato ieri in Regione l’atto che destina 80 milioni di euro alla realizzazione della linea tranviaria 3.2, che collegherà piazza Libertà a Bagno a Ripoli. Le risorse arrivano dal Fondo europeo di sviluppo regionale Por Fesr 2014-2020. Il progetto definitivo della nuova linea è pronto. A gennaio sarà convocata la conferenza dei servizi, quindi sarà realizzato il progetto esecutivo e poi partiranno i lavori che si dovranno concludere, come richiesto dell’Unione europea, nel 2023”: è questo l’inizio dell’articolo che il 21 dicembre La Nazione dedicava al tema.

 

Nuova uscita delle Cappelle Medicee
Per il complesso museale del Bargello “l’anno che verrà sarà un anno di grandi cantieri, di nuovi biglietti e di una serie di mostre”: a scriverlo è il Corriere Fiorentino, che spiega che “si concluderà il consolidamento dell’ultimo Arcone della Cappella dei Principi alle Cappelle Medicee consentendo di smontare un’impalcatura che è lì da vent’anni. Partiranno i lavori per la Nuova uscita delle Cappelle dell’architetto Paolo Zermani”.

AGOSTO 2019
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25