Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Rassegna Stampa

2 – 7 gennaio 2019

Spazi culturali in centro e housing sociale a Santa Maria Novella
“Una rivoluzione degli spazi culturali del centro storico che avrà per protagonisti sei contenitori con un unico grande obiettivo: rendere Firenze una città sempre più viva, dando una risposta al turismo mordi e fuggi che sta svuotando le strade storiche della città a favore degli affitti a breve termine, e mettendo la cultura al centro del suo operato. Gli spazi (per un totale di 16.000 mq) che verranno rivisti sono l’ex caserma di Santa Maria Novella, il complesso di San Firenze, Palazzo Strozzi, le Leopoldine, Palazzo Corsini e il teatro dell’Oriolo”: lo scrive La Repubblica. “Una delle novità principali riguarda proprio San Firenze, dove troverà casa la Fondazione Bocelli, dopo il tentativo naufragato, attraverso una cordata, di occupare gli spazi di Sant’Orsola per creare la Fondazione e una scuola di musica”, continua il giornale. “L’altra grande operazione riguarda Santa Maria Novella con lo spostamento del Vieusseux nelle stanze dell’ex scuola dei carabinieri, per uno spazio da circa 3.500 mq che permetterà l’unificazione delle sedi del Gabinetto. Inoltre 4.000 mq saranno dedicati all’housing sociale, con appartamenti, circa una sessantina, ad affitto calmierato da assegnare, tramite bando, soprattutto a giovani coppie e famiglie in difficoltà economiche: ‘Un modo – ha spiegato Nardella – per riportare in centro la residenza, un po’ sulla falsariga di quanto fatto in questi anni nell’ex carcere delle Murate'”, riporta ancora La Repubblica.

 

Ex Teatro Comunale
“Anni di attesa ma ora l’ex teatro comunale fra Corso Italia e via Solferino si converte a residenziale e rilancia l’intero isolato nato su disegno originale dell’architetto Poggi. La giunta di fine anno ha dato il via definitivo al piano di recupero su proposta dell’assessore all’Urbanistica Giovanni Bettarini. A settembre scorso con l’adozione il piano aveva stabilito il 95% residenziale, con un restante 5% di attività direzionali e servizi”: a scriverlo è La Nazione. “E’ il più importante intervento di rigenerazione urbana nel centro storico di Firenze – ha detto l’assessore Bettarini – che recupera un contenitore vuoto e riqualifica in chiave contemporanea un intero isolato”, riporta ancora il giornale.

 

Tramvia
“La Lega apre le ostilità contro il progetto della linea della tramvia che passando sui viali del Poggi attraverserà viale Giannotti per arrivare a Bagno a Ripoli. Un no che farà parte del programma elettorale e contro cui si scagliano Nardella e il Pd, a Palazzo Vecchio come in Regione”: lo riporta il Corriere Fiorentino, che spiega che “da Palazzo Vecchio è arrivata pronta la replica. ‘Il lupo perde il pelo ma non il vizio. La Lega dice di NO alla tramvia come fece per le linee 1 e 2. Ora vuole bloccare quella per Gavinana/Bagno a Ripoli, lasciando mezza città senza trasporto adeguato. Noi andiamo avanti per completare le tramvie, dalla parte dei cittadini’, ha twittato il sindaco Nardella”.
“‘La tramvia non può essere bloccata’. Lo scrivono i sindaci dell’area metropolitana di Firenze (affiancati dal presidente della Regione, Enrico Rossi) in risposta al no della Lega al prolungamento verso Firenze Sud e Bagno a Ripoli”, scrive ancora il Corriere Fiorentino.

 

Nuovo stadio
“Qualcosa si muove sul nuovo stadio della Fiorentina in viale Guidoni. ‘La Fiorentina ha consegnato documentazione sul nuovo stadio’, ha detto ieri il sindaco di Firenze Dario Nardella, in riferimento alla scadenza del 31 dicembre scorso. ‘A questo punto – ha aggiunto Nardella – i nostri tecnici, come già successo nelle altre occasioni, si metteranno al lavoro per esaminarla. Io credo che questo sia già un fatto positivo, dà il segno di un progresso significativo nella progettazione e, non appena avremo una valutazione, la faremo presente a livello pubblico’”: è quanto scriveva il 3 gennaio il Corriere Fiorentino.

 

Mercato immobiliare
“Aumenta il numero delle compravendite e crescono i prezzi. Il 2019 sarà un anno positivo per il mercato immobiliare. Secondo l’osservatorio Nomisma, le aspettative degli operatori per il primo semestre sono ottimistiche, con attese di aumento delle transazioni e delle quotazioni”: a scriverlo è La Nazione.

MARZO 2019
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24