Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Rassegna Stampa

19 – 25 marzo 2019

Loggia di Isozaki

‘Firenze deve avere il coraggio di risolvere il problema della Loggia Isozaki. Piazza Castellani non può rimanere così. Il progetto aspetta solo di essere realizzato’. Stavolta l’appello arriva, e non è la prima volta, da Andrea Maffei, architetto co-progettista insieme a Isozaki per la nuova Loggia degli Uffizi e braccio destro in Italia dell’archistar giapponese. L’occasione è la sua partecipazione alla Palazzina Reale della Stazione, all’incontro organizzato dall’Ordine e dalla Fondazione Architetti Firenze ‘L’architettura rinnova le città nel tempo’ (ore 21) che si svolge il contemporanea in molte città italiane per riflettere con esperti e cittadini sul ruolo dell’architettura contemporanea in rapporto al paesaggio della città storica”: così il 22 marzo La Repubblica annunciava l’iniziativa in programma alla Palazzina Reale. “Bisognerebbe riformare il codice degli appalti e stabilire regole più rigide, in modo che vengano rispettati gli esiti dei concorsi, che rimangono la strada migliore per la rigenerazione urbana”, sono altre parole di Maffei riportate da La Repubblica.
Lo stesso giorno anche La Nazione annunciava l’iniziativa alla Palazzina Reale con ospite l’architetto Andrea Maffei “che illustrerà il progetto e farà il punto sullo stato dell’arte”.

 

Mercato di Sant’Ambrogio

“Ecco il nuovo mercato di Sant’Ambrogio. Ovvero lo stesso che nacque in piazza Ghiberti nel 1873 e via via ampliato all’esterno in modo un po’ improvvisato. Lo stesso, ma rivisto in maniera funzionale e moderna eppure armonica con il passato, come spiega l’assessora allo sviluppo economico Cecilia Del Re. ‘Il progetto è stato realizzato dall’amministrazione insieme allo studio di professionisti che si è aggiudicato la gara per le nuove pensiline'”: a scriverlo è La Repubblica il 23 marzo, presentando il progetto. “Il progetto di sostituzione delle vecchie pensiline si ispira alla storia dell’antico orto di Santa Verdiana che sorgeva intorno al mercato, spiega l’assessora. Proprio dall’idea dell’orto e degli alberi nascono le nuove coperture che, al contrario delle attuali senza forma, prendono un andamento ondulato”, continua il giornale.

 

San Salvi

“Il coordinamento ‘Salvare San Salvi’ – promotore di un ‘processo partecipato’ per arrivare alla riqualificazione dell’omonimo parco, con una raccolta firme di oltre 3mila cittadini – si è riunito ad inizio mese al circolo ‘La Loggetta’ per mettere a punto le ultime richieste da portare il 9 aprile a Regione Toscana ed Asl sul rilancio dell’area dell’ex manicomio cittadino”: inizia così l’articolo che il Corriere Fiorentino dedica al tema.

 

Complesso dell’Orbatello in via della Pergola

‘Da questo momento svolgeremo tutte le nostre attività in edifici di cui siamo proprietari’. Lo dice con orgoglio il rettore Luigi Dei, che ieri ha inaugurato, in via della Pergola, il nuovo complesso dell’Orbatello. Una sede moderna, esteticamente molto bella, che ‘rappresenta l’ultimo tassello di quel puzzle di riqualificazione del centro storico in cui l’Università di Firenze ha sempre creduto’. Là dove c’era l’Istituto di dermatologia adesso troviamo il Dipartimento di lettere e filosofia e una parte del Dipartimento di formazione, lingue, intercultura, letterature e psicologia”: è quanto scriveva La Nazione il 20 marzo. “Il restauro, trattandosi di un complesso di antiche origini, che affonda le sue radici nel 1372, non è stato facile. Gli interventi hanno riguardato la costruzione di nuovi corpi di fabbrica, il restauro e il risanamento conservativo di volumi esistenti, l’adeguamento dell’impiantistica”, spiega ancora il giornale.

 

Ex collegio La Querce

“Via libera alla rinascita dell’ex collegio La Querce di via della Piazzuola. Il complesso architettonico sarà riqualificato con destinazione turistico-ricettiva e porterà al Comune un ‘tesoretto’ di oltre un milione e 700mila euro che saranno versati dal privato a titolo di compensazione. È quanto prevede la convenzione presentata dall’assessore all’urbanistica di Palazzo Vecchio Giovanni Bettarini e approvata dalla giunta”: lo riporta La Nazione.

 

Complesso di via Madonna della Tosse

“Da otto anni abbandonato, sta per rinascere. Il complesso immobiliare di via Madonna della Tosse sarà riqualificato”: lo annunciava La Nazione il 22 marzo, spiegando che “la convenzione per l’attivazione della scheda del regolamento urbanistico del complesso che il 5 marzo ha ottenuto l’ok della giunta, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Giovanni Bettarini, lunedì passerà al vaglio del consiglio comunale per il varo definitivo”.

NOVEMBRE 2019
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24