Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Istituzionali , Ordine

Sblocco parziale dei cantieri, Duilio Senesi:

“Un notevole passo avanti, ma avremmo preferito uscire completamente dai tribunali”

Nel corso dell’audizione presso la terza commissione consiliare (urbanistica) del Comune di Firenze che si è svolta il 24 luglio, l’assessore Del Re ha comunicato che Italia Nostra ha formalizzato al Tar che oggetto del suo ricorso deve intendersi solo il centro storico Unesco.
Questo consentirà in tempi che si immaginano brevi lo sblocco pieno dell’attività edilizia nelle aree esterne al nucleo storico, passando dal 42% al 15% del patrimonio edilizio assoggettato a sospensiva almeno fino al 9 ottobre.
Questo non ci soddisfa pienamente, avremmo preferito uscire completamente dai tribunali, riportando la discussione negli ambiti propri del confronto politico e scientifico, ma è comunque un notevole passo avanti reso possibile dal confronto serrato di questi giorni.

Segnaliamo che oggi sul sito del Comune di Firenze sono state pubblicate nuove disposizioni per le attività edilizie possibili negli immobili soggetti al regime sospensivo, con particolare riguardo alle varianti in corso d’opera e alle opere fattibili con la categoria della manutenzione straordinaria e del restauro: queste aperture sono il frutto del recepimento di un documento redatto dalla Consulta Interprofessionale dopo ampia raccolta di segnalazioni da parte degli iscritti.
Si tratta adesso di dar gambe al Forum permanente e di iniziare a lavorare in vista del prossimo Piano Operativo, per una classificazione più articolata del patrimonio edilizio esistente.

 

Duilio Senesi
Presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze

 

Scarica le nuove disposizioni del Comune di Firenze

 

 

Articoli e materiali correlati
AGOSTO 2019
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25