Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Rassegna Stampa

18 – 24 agosto 2020

Scuole

“Sono ancora tanti i nodi da sciogliere in vista del 14 settembre, giorno del ritorno a scuola: banchi, personale, trasporti, spazi, misure di sicurezza”: è quanto scrive il 19 agosto il Corriere Fiorentino, spiegando che “negli edifici scolastici proseguono a pieno ritmo i cantieri per ampliare le aule”. “I presidi dopo mesi passati a fare calcoli per misurare le capienze degli edifici e capire come distribuire gli studenti hanno ancora una mole di compiti da assolvere”, continua il giornale. “Una corsa contro il tempo che rischia di cambiare direzione in qualsiasi momento. A poche settimane dal suono della prima campanella sono ancora molte le incognite per il rientro a scuola”, riporta poi La Repubblica il 20 agosto, raccontando che “quel che è certo è che i dirigenti scolastici hanno trascorso l’estate a prendere le misure aula per aula, alla disperata ricerca del metro di distanza ‘da bocca a bocca’, così come richiesto dal Comitato tecnico scientifico. C’è chi ha montato pannelli di plexiglass davanti alla cattedra e chi ha fatto installare telecamere in tutte le classi per garantire i collegamenti. Da luglio sono inoltre partiti i lavori di edilizia leggera: dall’abbattimento delle pareti per allargare le aule, alla trasformazione delle segreterie, all’allestimento di nuove vie di accesso per diversificare i percorsi di entrata e uscita”. Sempre il 20 agosto, La Nazione pubblica un articolo dal titolo “Scuole superiori, mancano le aule. Ecco le minisuccursali”: “Nessun container (scelta troppo dispendiosa e burocraticamente complicata), ma nuovi spazi per mini succursali, indispensabili per gli istituti superiori in affanno. La Città Metropolitana è al lavoro”, inizia l’articolo.

 

Centro storico e Ztl

“‘Da fine agosto e per tutto settembre parcheggio a 1 euro l’ora alla stazione di Santa Maria Novella (dalle 16 alle 24). Un ulteriore impegno per aiutare le imprese del centro storico, per salvare posti di lavoro, in un momento economico grave’. E’ il tweet del sindaco Dario Nardella che rimbalza sui social. Un ulteriore tassello per la grande operazione di rilancio del centro storico messa in piedi per far fronte alla crisi degli operatori rimasti orfani dei turisti stranieri”: lo scrive il 20 agosto La Nazione.
“La delibera sull’apertura della Ztl ai fiorentini e sulla sosta in centro per aiutare il commercio alle prese con la crisi da Covid-19 alla fine è arrivata. Ma sono scomparsi i parcheggi (a pagamento) per non residenti in piazza Strozzi e piazza Ognissanti. E sono arrivati 1.500 posti nei garage privati a prezzi scontati”, riporta poi il 22 agosto il Corriere Fiorentino, che spiega che “sono scomparse anche le ‘staffe’, i percorsi obbligati cioè, per arrivare alle due piazze. Quindi dalle porte telematiche spente alle ore 16 in lungarno Vespucci/ponte Vespucci e via della Scala/Santa Caterina da Siena si potrà liberamente circolare per la Ztl per andare a parcheggiare nei garage a prezzo scontato”.

 

Ponti

“Addio ai sanpietrini. Su ponte Vespucci arriva l’asfalto architettonico. I lavori, che secondo il Comune non dovrebbero durare più di una settimana, inizieranno tra settembre e ottobre e riguarderanno non solo il rifacimento delle due carreggiate ma anche l’illuminazione, che sarà implementata e potenziata. ‘Si tratta di un progetto importante per la viabilità – spiega l’assessore Stefano Giorgetti – e che andrà a completare il recupero totale del ponte'”: è quanto annuncia il Corriere Fiorentino il 21 agosto.
Lo stesso giorno, a proposito di ponte Santa Trinita, La Nazione riporta che “da ieri sono visibili sul ponte i nuovi dissuasori e cartelli di pericolo che sono stati installati per impedire di scavalcare il parapetto e accedere alle pigne del ponte Santa Trinita. Un intervento eseguito seguendo alla lettera il progetto di variante autorizzato dalla Soprintendenza”.

 

Verde in città

“Palazzo Vecchio cerca sponsor per rendere la città più verde, con nuovi alberi e giardini riqualificati su terreni comunali, che saranno aperti a tutti. E per farlo punta su un bando e su otto aree verdi nei vari quartieri della città, per una superficie verde complessiva di 200 mila metri quadrati, pari a 25 campi di calcio. L’accelerazione nella piantumazione di nuovi alberi e della sistemazione delle aree verdi è contenuta nel bando pubblicato dall’assessorato all’ambiente per selezionare sponsor disposti a contribuire alla realizzazione di interventi di ‘forestazione urbana’ o di recupero e manutenzione straordinaria del patrimonio arboreo cittadino nei quartieri”: lo racconta il 21 agosto il Corriere Fiorentino. “La progettazione di questi nuovi spazi farà parte del percorso partecipato che porterà all’adozione del primo Piano comunale del verde – sono alcune parole dell’assessore all’ambiente Cecilia Del Re riportate dal giornale – Intanto, abbiamo coinvolto gli studenti del corso di Architettura del paesaggio nello studio di queste aree”.

SETTEMBRE 2020
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20