Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Enti , Istituzionali

Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi

ed effetti degli atti amministrativi in scadenza

Il decreto-legge Cura Italia (art. 193, comma 2, D.L. n. 18/2020) ha disposto la proroga della validità di tutti i certificati, attestasti, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abitativi comunque denominati, a condizione che siano in scadenza il 31 gennaio e il 31 luglio 2021 (termine originario della cessazione dello stato di emergenza), per i successivi 90 giorni dalla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. La misura è estesa esplicitamente anche alle segnalazioni certificate di inizio attività – SCIA, alle segnalazioni certificate di agibilità, alle autorizzazioni paesaggistiche e ambientali e al ritiro dei titoli abitativi edilizi comunque denominati rilasciati fino alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

Gli effetti della disposizione sono stati ulteriormente estesi. La validità degli atti amministrativi scaduti dal 1 agosto 2020, e ancora non rinnovati, sarà automaticamente prorogata fino ai 90 giorno successivi la data di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica, al momento fissata al 30 aprile 2021. Quindi considerando la data di cessazione dell’emergenza del 30 aprile 2021, gli atti conservano la loro validità fino al 29 luglio 2021.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

comune.prato.it

AGOSTO 2021
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 01