Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Rassegna Stampa

13 – 19 aprile 2021

Architetti

Il 13 aprile il Corriere della Sera parla di ‘Agritettura’. “Il green – si legge – deve diventare patrimonio di tutti e tutti devono prendere coscienza dei benefici sociali dell’abitare sostenibile. E’ l’idea alla base degli incontri organizzati dall’Ordine degli Architetti di Firenze con la nuova edizione di ‘Agritettura: nutrire il cantiere’. Protagonisti l’economia circolare, all’epoca del Recovery Plan, e il rapporto tra agricoltura, ambiente e architettura. Per il 6 maggio alle 14.30 è in programma il seminario online ‘Storie di (stra)ordinaria architettura’”.

 

Viola Park

Il Corriere Fiorentino del 13 aprile parla del nuovo centro sportivo della Fiorentina. “I lavori – si legge – al nuovo centro sportivo di Bagno a Ripoli proseguono, nonostante la spada di Damocle del ricorso al Tar di Italia Nostra. Se ne è voluto accertare personalmente ieri mattina il presidente della Fiorentina Rocco Commisso che, con il figlio Joseph e il d.g. Joe Barona, si è recato nel Viola Park, per un sopralluogo, guidato dall’architetto Casamonti e dal costruttore Nigro. Si tratta ovviamente dei lavori preparatori del cantiere, con le strade, la delimitazione delle aree e il posizionamento delle gru. Sono iniziati anche i primi scavi nelle aree dei padiglioni, dove ci saranno i piani interrati, tra cui gli spogliatoi, per rispettare le altezze richieste. Sono invece quasi terminati quelli alla villa, dove ci saranno gli uffici”.

 

Pensilina Santa Maria Novella

“Torna alla ribalta il caso della pensilina della stazione di Santa Maria Novella che è ancora in attesa dei restauri. I lavori devono essere eseguiti da Grandi Stazioni che prima deve però ottenere l’autorizzazione della soprintendenza, nel frattempo sotto la pensilina piove. E il danno sembra allargarsi rispetto alla parte già transennata che affaccia su via Valfonda”. E’ quanto scrive, il 13 aprile, La Nazione. “Per il restauro della pensilina della stazione – si legge – in realtà le cose non sono cambiate ormai dal febbraio scorso quando la vicesindaca Alessia Bettini ha incontrato l’amministratore delegato di Grandi Stazioni Rail, Silvio Gizzi. In quella occasione è stato presentato un piano del valore complessivo di 13 milioni di euro per tutta la stazione progettata da Michelucci compreso il dettaglio sugli interventi da avviare”.

 

Demolizione ex teatro via dell’Oriuolo

“Una piazza giardino a due passi dal Duomo, al posto dell’ex teatro dell’Oriuolo. Sono state demolite negli ultimi giorni le mura ormai fatiscenti dell’ex Teatro realizzato negli anni 50 di fronte alla Biblioteca delle Oblate. Si trattava in realtà di baracche per circa 300 metri quadrati che ora lasceranno il posto a una piazza-giardino interna a vocazione culturale”. E’ quanto scrive La Nazione il 14 aprile. “Il vecchio palcoscenico – si legge – invece sarà recuperato per diventare teatro digitale. Un progetto da 600mila euro. Ieri al completamento della demolizione erano presenti il sindaco Dario Nardella e l’assessore ai lavori pubblici Titta Meucci. Nella nuova piazza-giardino, su un’area tre volte più grande rispetto a quella originaria, ci sarà uno spazio multifunzionale per le esposizioni con uno schermo circolare; nei locali della ‘ex scena’ nascerà invece il ‘digital teatrum’ perché i visitatori possano sperimentare direttamente le arti digitali”.

MAGGIO 2021
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09