Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Applicazione e problematiche del Superbonus

il 1 dicembre il convegno di Ordine Architetti e Ordine Avvocati Firenze

L’Ordine degli Architetti di Firenze e l’Ordine degli Avvocati di Firenze organizzano il 1 dicembre, dalle 14.30, alla Palazzina Reale di piazza Stazione un convegno sul tema del Superbonus, la misura di incentivazione introdotta dal Dl Rilancio del maggio 2020 che punta a rendere più efficienti e più sicuri gli immobili. Si parlerà dell’agevolazione a 360 gradi, con riflessioni sulle principali problematiche.

Il convegno è realizzato in collaborazione con la sezione fiorentina dell’Associazione italiana donne ingegneri e architetti (Aidia), la sezione fiorentina dell’Associazione donne giuriste Italia (Adgi) e vedrà anche la partecipazione dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Firenze Cecilia Del Re per i saluti istituzionali. In programma anche i saluti del presidente dell’Ordine degli Architetti Ppc Firenze Pier Matteo Fagnoni, del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Firenze Giampiero Cassi, del presidente Adgi (sezione Firenze) Daniela Marcello e del presidente Aidia (sezione Firenze) Mina Tamborrino.

In apertura dei lavori la relazione dell’architetto Duilio Senesi, consigliere OAF di Firenze, sulle “note tecniche sul campo applicativo del cd. superbonus e sul ventaglio degli interventi edilizi detraibili”. Segue la relazione “Superbonus: districarsi tra regole e responsabilità”, a cura dell’avvocato Ivan Marrone (Studio Lessona, Foro di Firenze). In conclusione si parlerà di “Superbonus e controlli fiscali: tutele preventive e rimedi successivi”, un lavoro illustrato dall’avvocato Francesca Paulon (Studio Laroma Jezzi & Partners, Foro di Firenze). Il convegno sarà moderato da Laura Corsi, vice presidente della sezione fiorentina di Adgi.

“Negli ultimi mesi – ha detto l’assessore all’Urbanistica del Comune di Firenze Cecilia Del Re -, oltre il 40% delle consulenze fornite dallo sportello Ecobonus attivato da Comune di Firenze e Legambiente ha riguardato il tema del Superbonus 110%, con richieste di tipo tecnico ma anche fiscale e finanziario. Una conferma del forte interesse dei cittadini per uno strumento che, pur tra ostacoli e criticità, è anche uno dei fattori dei numeri record di pratiche presentate all’ufficio edilizia del Comune. Come Comune abbiamo sollecitato la proroga dei termini dei benefici fiscali al 2026, nella convinzione che questo strumento possa rappresentare una forte accelerazione verso l’ottimizzazione dell’efficienza energetica degli immobili e la riduzione del loro impatto ambientale, oltre che un forte stimolo per l’economia duramente colpita dalla pandemia. Per questo, la sinergia tra ordini professionali diventa centrale nell’ottica di approfondimento di uno strumento che può essere migliorato e che occorre saperlo gestire al meglio per poterne trarre pienamente i benefici”.

“Questo strumento, creato nel maggio del 2020 agli esordi della crisi economica indotta dalla drammatica pandemia che ancora oggi stiamo vivendo, ha dato un impulso importante al mercato delle costruzioni – ha dichiarato il presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze Pier Matteo Fagnoni -. Luci ed ombre sono dovute alla gestione di un nuovo strumento complesso che si basa su risorse che sono ‘bene comune’ per valorizzare e mettere in sicurezza il patrimonio edilizio. Abbiamo scelto di affrontare questo tema assieme all’Ordine degli Avvocati per poter fornire una visione ampia ed esaustiva. Queste sinergie rafforzano la capacità di rispondere ai tanti professionisti che si cimentano per dare un senso allo sforzo economico che affonda le sue radici nelle risorse della collettività”.

“La multidisciplinarietà di questo convegno – ha spiegato il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Firenze Giampiero Cassi -, oltre ad essere una valida occasione per l’approfondimento dei molteplici aspetti che derivano dall’applicazione del Dl 34/2020, è sicuramente un’opportunità di riflessione sulla collaborazione tra i professionisti coinvolti nell’accesso e nell’esecuzione degli strumenti forniti dalla legge, collaborazione necessaria al fine di evitare interpretazioni errate della normativa specie in relazione al sistema sanzionatorio e fiscale. Ringrazio, quindi, a nome del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Firenze, l’Adgi, l’Aidia, l’Ordine degli Architetti di Firenze e mi complimento con coloro che ne hanno reso possibile la realizzazione”.

“Siamo molto orgogliose della bella sinergia e collaborazione avviata con le altre associazioni e con gli ordini professionali che partecipano a questo evento – ha evidenziato Daniela Marcello, presidente Adgi Firenze -. Il Superbonus è certamente un’opportunità per i cittadini, per i professionisti, per il mercato dell’edilizia ed i lavoratori di questo settore, ma al tempo stesso è un complesso normativo, con stringenti scadenze, che coinvolge competenze afferenti a settori diversi tra loro. Per questo è sembrato utile e opportuno aprire un dialogo tra i vari professionisti coinvolti. L’incontro del 1 dicembre si propone di affrontare e discutere insieme i problemi e le responsabilità posti dalla concreta attuazione del Superbonus. L’intento è promuovere un momento di riflessione comune che possa sostenere gli operatori attraverso la condivisione di esperienze e conoscenze e che possa essere d’ausilio al miglior raggiungimento del fine”.

“Siamo molto contenti di questa collaborazione – ha commentato il presidente Aidia Firenze Mina Tamborrino -. Il convegno del 1 dicembre è completo: ci sono più interlocutori in grado di far capire a tutti le criticità del Superbonus perché i problemi ci sono, a cominciare dall’aspetto dei controlli fiscali. L’approccio multidisciplinare come quello di questo seminario permetterà una maggiore chiarezza e ci aiuterà a districare i nodi della materia: mi congratulo dunque con chi ha promosso l’iniziativa, perché si è scelto di coinvolgere tutti gli attori protagonisti del tema e non era scontato”.

L’evento garantisce 3 CFP in fase di accreditamento, solo per architetti e avvocati. E’ possibile seguire l’iniziativa online per architetti, avvocati e altri professionisti.

Per maggiori informazioni e iscrizioni cliccare qui

 

Comunicato stampa del 29 novembre 2021
GENNAIO 2022
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23