Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Nuova Fermi, arrivate 43 proposte per il bando di Concorso internazionale di progettazione

la scuola sarà finanziata con 10 milioni di euro da contributi per rigenerazione urbana

Sono 43 le proposte arrivate al Comune di Scandicci per il Concorso internazionale di progettazione della nuova scuola secondaria di primo grado Fermi (che sarà costruita nell’area Turri assieme alla nuova Scuola di Musica, ad un auditorium e a due palestre), nei termini della scadenza fissata dal bando per mercoledì 23 marzo 2022. Il Concorso internazionale di progettazione è curato da un gruppo di professionisti individuati a seguito di un accordo tra il Comune di Scandicci e l’Ordine degli Architetti di Firenze. La commissione giudicatrice del Concorso di progettazione è composta dagli architetti Sandy Attia (Presidente), Marta Baretti, Gianfranco Franchi, Lorenzo Paoli, oltre che dal dottor Simone Borri di Indire, componente per l’organizzazione innovativa degli spazi didattici; membri supplenti sono gli ingegneri Gian Paolo Cianchi e Alessandro Dreoni.
La nuova scuola Fermi sarà costruita nell’area Turri accanto alla fermata Aldo Moro della tramvia, assieme alla nuova Scuola di Musica, a due palestre e ad un auditorium, e avrà 24 spazi aula.
A inizio 2022 il Comune di Scandicci ha ricevuto comunicazione del finanziamento da 10 milioni di euro per la costruzione della nuova scuola, a seguito della partecipazione dell’Amministrazione Comunale al bando del Ministero dell’Interno “per contributi finalizzati a progetti di rigenerazione urbana”, all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza Pnrr.

“Il numero di proposte ricevute per il Concorso internazionale è una buona notizia, è il segno del riconoscimento sostanziale che Scandicci ha in ambito nazionale e non solo, ed è la miglior partenza per selezionare progetti della più alta qualità possibile – dice il Sindaco Sandro Fallani – L’obiettivo è dare forma a un’idea di scuola alla quale hanno già dato il proprio apporto l’Istituto nazionale documentazione innovazione ricerca educativa Indire, l’Ordine degli Architetti, Cassa Depositi e Prestiti, che ringraziamo. La nuova Fermi sarà il benvenuto a Scandicci per chi arriva da Firenze, una scuola di ultima generazione come primo segno cittadino rappresenta le fondamenta della nostra identità, che da sempre è basata sul sapere e sul pensiero”.

“L’ampia partecipazione – si sottolinea dall’Ordine degli Architetti di Firenze – al Concorso internazionale di progettazione per la nuova scuola secondaria di primo grado Fermi a Scandicci conferma nuovamente, dopo l’esperienza appena conclusa per lo stadio Franchi di Firenze, la validità del percorso concorsuale, fortemente voluto dalla comunità intera degli architetti, ed in generale degli studi di progettazione, e del quale l’Ordine degli Architetti di Firenze si è fatto promotore, in questa come in altre occasioni appena concluse o in corso, costruendo di volta in volta una positiva collaborazione con la pubblica amministrazione. I finanziamenti nazionali ed europei, ed in generale le opere pubbliche o di interesse pubblico, richiedono, a giudizio del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Firenze, il ricorso a questa modalità per individuare le migliori soluzioni, privilegiando la qualità del progetto, ed obiettivo per il futuro sarà cercare di indirizzare sempre di più la pubblica amministrazione, con una incisiva opera di sensibilizzazione, a ricorrere al Concorso di Progettazione in due gradi”.

L’investimento complessivo dell’Amministrazione comunale per il Concorso e la progettazione è di 126.880 euro; il Concorso di progettazione prevede premi per i primi cinque classificati, con la proprietà intellettuale delle idee premiate che sarà acquisita dal Comune di Scandicci.

Già fissato dal Protocollo d’intesa tra Comune di Scandicci e Ordine degli Architetti, il Concorso è appunto a due gradi, permettendo una partecipazione con diversi progetti tra cui scegliere il migliore, e ha come oggetto lo sviluppo del progetto per la nuova scuola Fermi e del masterplan della riqualificazione dell’intera area Turri, per la quale la Giunta Comunale a fine 2020 ha già approvato il “Documento di fattibilità delle alternative progettuali”. Al vincitore del concorso sarà affidata la progettazione della scuola.

La nuova media Fermi, la nuova Scuola di Musica, le due palestre, l’auditorium e uno spazio esterno per eventi musicali e sportivi, riqualificheranno l’area Turri, accanto al nuovo centro cittadino progettato e costruito da Richard Rogers. La nuova Scuola Fermi sarà realizzata secondo le indicazioni del sistema educativo di Indire 1+4.

Per il nuovo “Polo Scolastico Scuole Fermi”, nei mesi scorsi Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Scandicci hanno siglato un Protocollo d’intesa finalizzato a rafforzare la collaborazione per la realizzazione, con un investimento stimato di circa 12,7 milioni.

LUGLIO 2022
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 01
  • 02
  • 03