Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze
Articolo / Rassegna Stampa

23 – 29 agosto 2022

Tav Firenze

La Nazione il 24 agosto scrive: “C’è una crescente preoccupazione a Palazzo Vecchio sul presente e sul futuro del nodo fiorentino dell’Alta velocità, alla luce di quanto emerge sulla situazione dello ‘scavalco’ di Rifredi, con la galleria sotterranea che si allaga con acqua di falda per un difetto di progettazione e che, a undici anni dalla sua realizzazione e messa in esercizio parziale, non ha mai ricevuto il collaudo tecnico amministrativo. I timori riguardano specialmente le opere realizzate e da realizzare in falda, come quella del tunnel dello ‘scavalco’. Ma anche i tempi di realizzazione e di consegna della stazione Foster e sottoattraversamento che continuano a slittare, nonostante sia stato pubblicato il bando per l’assegnazione del maxi appalto da oltre un miliardo e 100 milioni. Il sindaco Dario Nardella e i tecnici del Comune, dopo aver annunciato per settembre un sopralluogo al cantiere del ‘camerone’ Foster agli ex Macelli, ora lo stanno preparando. E – viste le novità emerse nell’inchiesta de La Nazione – il sopralluogo si allungherà allo scavalco di Rifredi. Stesso intendo del governatore toscano Giani: quindi i due enti si coordineranno”.

 

Progetto Pnrr Publiacqua

Su Repubblica del 26 agosto si legge: “Pronti a tappare buchi e falle. Grazie al Pnrr la Toscana riceverà 87 milioni di euro per migliorare gli acquedotti. Dalla Versilia all’aretino l’obiettivo primario è uno: ridurre le perdite di acqua potabile. Mettere mano a tubature ormai vecchie, usurate, spesso inefficienti. Già, perché oggi giorno vengono perse enormi quantità a causa di impianti che hanno per forza bisogno di essere rinnovati. Tra i destinatari delle risorse, assegnate tramite una graduatoria dal ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, ci sarà anche Publiacqua. L’azienda riceverà 50 milioni che saranno usati per abbattere perdite idriche nell’area tra Firenze, Prato e Pistoia. Per capire il valore dell’intervento: nel 2021 sono stati persi 59 milioni di metri cubi, il 40% circa del totale immesso nel sistema. Un dato sotto la media nazionale, ma comunque importante”.

 

Via Romana Firenze

Sul Corriere Fiorentino del 27 agosto si legge: “Prende il via lunedì il rifacimento dei marciapiedi in via Romana e della carreggiata, nel tratto tra via del Campuccio e via de’ Mori. I cantieri termineranno alle ore 6 del 15 settembre. Da lunedì divieto di transito e di sosta su entrambi i lati in via Romana e nel tratto interessato e divieto di transito e di sosta su ambo i lati in via Santa Maria, da via delle Caldaie a via Romana”.

 

Hub bus extraurbani Firenze

Sul Corriere Fiorentino del 28 agosto si legge: “Dal primo settembre verrà attivato il secondo hub per i bus extraurbani che collegano Firenze con l’hinterland dell’empolese-valdelsa, Chianti, Mugello, alto Mugello, Valdisieve, Valdarno Fiorentino e Valdarno aretino. Si tratta a tutti gli effetti di una piccola rivoluzione per la mobilità che coinvolge in totale 24 linee tra i due hub. Dopo la messa a regime di piazzale Vittorio Veneto avvenuta il primo agosto la circolazione cittadina dovrebbe essere infatti liberata dal passaggio di centinaia di bus in via Nazionale, oltre che da molti transiti attraverso via Baracca e via Ponte alle Mosse, togliendo la preferenziale da quest’ultima strada”.

NOVEMBRE 2022
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27