Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Active Lab: fantasia, creatività, realtà. Nuove idee di benessere

Nell’ambito delle celebrazioni per i 50 anni di Graniti Fiandre, si è inaugurata l’esposizione “Active Lab: fantasia, creatività, realtà. Nuove idee di benessere”.
La mostra, nata per dare un impulso originale alla creatività degli architetti e designer che collaborano con l’Azienda leader mondiale nella produzione di gres porcellanato di alta gamma, ha visto la partecipazione di architetti, designer, studenti, che si sono voluti cimentare nel proporre sulle tele rappresentate dal materiale Active la loro personale idea di benessere, un concetto che assume oggi una valenza molto ampia e che abbraccia tutti i settori del vivere quotidiano.
 
Benessere oggi si riferisce non solo al campo dei fenomeni fisici e naturali ma anche al modo in cui l’uomo si rapporta con la casa, il territorio e l’ambiente sociale. La “sfida” lanciata voleva offrire il destro per coniugare un concetto oggi declinato in ogni ambito come l’ampia idea di benessere sposandola alla creatività di architetti e designer.
La fantasia dei partecipanti si è quindi sbizzarrita, proponendo dai più tradizionali, seppur arditi, progetti, come il rifugio di Gouter sul cammino degli alpinisti sul Monte Bianco, un progetto di Hervé Dessimoz che punta ad una completa autonomia energetica, arrivando fino all’idea del Chiosco della Solitudine di Paolo Minola che ha ideato un “nido” per rifugiarsi dal caos, o dell’Orto Etrusco di Raffaella Gemma, che con le lastre Active ha creato un sistema autosufficiente e pulito per la coltivazione di piante in luoghi urbani: un vaso ed insieme un oggetto d’arredo. Dedicata al verde anche la proposta di Sandra Faggiano che con BRICKable ha ideato una linea di vasi che sfruttano le proprietà antinquinanti di Active.
Degna di nota anche la proposta di Fabris Progetti per la Riqualificazione della Stazione delle Corriere di Thiene, per trasformarla in una sala convegni a basso impatto ambientale grazie a pannelli fotovoltaici e solari per l’acqua calda, recupero di strutture già esistenti e utilizzo delle lastre Active, così come il Summer Bungalow ideato da Prekop Gergely
Ultima menzione per la graphic designer Silvia Scagliarini che ha proposto l’uso delle lastre Active come tele su cui raffigurare personaggi famosi nel progetto MyleStones.
La mostra, allestita presso il Megastore dell’azienda a Castellarano, sarà visitabile fino a settembre 2011.

http://www.granitifiandre.it/comunicazione/news-eventi/198/nasce-activelab–laboratorio-di-idee-per-il-benessere-in-architettura/

AGOSTO 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20