Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Agritettura Nutrire il Cantiere

Commissione D.A.S. – Gruppo Agritettura

Del Sole Mariantonietta                     coordinatrice

Sabrina Rossi

Lucilla Novelli

Laura Roberta Confalonieri

Valentina Liuzzo                             Ordine di Pisa

Rita Benincasa Amato

Josefina Serago

Patrizia Maranò

Giovanna Sabbatini                       Ordine di Pesaro Urbino

Roberta Destrero                          Consigliere referente

Egidio Raimondi                             Consigliere referente

 

Agritettura Nutrire il Cantiere

Giovedì 5 e 26 maggio in Palazzina Reale ha avuto luogo il doppio appuntamento organizzato dall’Ordine degli architetti e dall’Ordine dei dottori agronomi dedicato all’impiego dei nuovi materiali per le costruzioni provenienti dall’agricoltura.

Agli incontri, aperti al pubblico e strutturati in tavole rotonde e relazioni frontali, ha partecipato ad esempio Vincenzo Sangiovanni di Funghi Espresso, giovane startup con sede a Firenze che ha iniziato la sua attività coltivando funghi dai fondi di caffè e che ad Agritettura ha presentato un innovativo pannello ignifugo ottenuto dal micelio. Presenti, tra gli altri, anche il presidente di Toscanapa Cesare Tofani che ha illustrato lo stato attuale della filiera produttiva della canapa nella nostra regione e il suo utilizzo in edilizia, ed esperti dell’impiego delle balle di paglia da costruzione. Senza contare l’imprenditrice sarda Daniela Ducato di Edilana, una delle pioniere dell’abitare “senza petrolio” che l’ha vista realizzare, tra i primi in Italia, prodotti per l’edilizia ad alta tecnologia industriale a partire dalla pura lana di pecora o dalle alghe del mare.

Durante il primo appuntamento, giovedì 5 maggio,  “Antiche nuove risorse”, sono statio presentati materiali riscoperti come canapa, kenaf, la paglia, la terra cruda, il bamboo e altro ancora. La seconda giornata di giovedì 26 maggio col titolo “Chi ri-cerca trova”, ha affrontato prodotti più innovativi, dai biopolimeri al micelio, analizzati dal punto di vista tecnico, normativo e produttivo.

“Il filo rosso, in entrambi i casi – come detto dai presidenti Egidio Raimondi e Paolo Gandi – è la consapevolezza che serve una nuova alleanza tra agricoltura e architettura per incentivare l’edilizia sostenibile. Un tema quanto mai urgente se si considera che oltre il 40% dell’energia prodotta in Europa viene utilizzato in edilizia e che il settore produce da solo il 50% dell’inquinamento atmosferico e il 70% dei rifiuti. Le nuove prospettive per l’agricoltura sono ancora tutte da esplorare anche in Toscana, un’opportunità per rendere i terreni marginali o non idonei all’agroalimentare la nuova ‘fabbrica’ per i materiali bio-ecologici da impiegare nelle costruzioni”. In questo modo, secondo architetti e agronomi, non solo si contribuirebbe ulteriormente al presidio del territorio rurale da parte dell’uomo, antidoto al dissesto, ma si avrebbero anche ricadute notevoli sull’economia e l’occupazione locale. “Le potenzialità del settore sono enormi – dicono Raimondi e Gandi -. Basti pensare che al momento sono già oltre 30mila in Toscana i lavoratori con competenze ‘green’ nel settore manifatturiero e nei servizi”.

Cartone Agritettura

Decalogo – Documento conclusivo delle due giornate

5 Maggio

 Stefano Bruni, Presidente di Bioarchitettura toscana – sezione di Firenze
INBAR tra passato, presente e soprattutto futuro… nuove frontiere dell’abitare sano 

Cesare Tofani, Presidente Toscanapa
Stato attuale della filiera produttiva della canapa
in Toscana e centro Italia – sua possibilità di
sviluppo per l’uso in edilizia – qualità delle materie
prime e filiera corta

Maria Luisa Bisognin, architetto
La casa coltivata. Sistemi costruttivi con l’impiego
di fibre – sperimentazioni e materiali in
commercio – normative di riferimento – criticità

Leonardo Conti, agronomo
Filiere agricole sostenibili per la produzione e la
caratterizzazione di balle di paglia da costruzione

 

Eliana Baglioni, architetto
La casa di paglia: potenzialità e benefici per
l’uomo e l’ambiente

Francesca Parotti, ingegnere
Il bamboo nelle costruzioni: tra tradizione e
risorsa innovativa

Gennaro Giliberti, agronomo
Le iniziative della Regione per la valorizzazione
delle attività delle imprese, dei prodotti e dei
processi produttivi agricoli in Toscana

26 Maggio

Daniela Ducato, produttrice di
biomateriali
Le eccellenze dell’agricoltura diventano
bio materiali di eccellenza per
l’architettura

Lorenzo D’Avino, vice-presidente
Chimica verde bionet
Design di biomassa: come, perché,
quando

Dario Paletta, Dr. forestale
Le certificazioni come strumento per la
valorizzazione dei prodotti

Marco Capellini, architetto
Il food waste come risorsa per lo
sviluppo di materiali e prodotti per
l’architettura e il design

 

Vincenzo Sangiovanni, start-up
funghi espresso
Growing Materials: il nuovo cantiere
sostenibile

Giovanni Milazzo, start-up Kanesis
Uso di scarti vegetali per migliorare le
prestazioni dei materiali termoplastici

Marco Benvenuti, agronomo –
Accademia dei Georgofili
La filiera della lana in Toscana:
un’opportunità per il futuro

SETTEMBRE 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 01