Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Oltre il corpo, l’uomo.

Firenze, fino al 06/05 nuovo spazio espositivo OSA, Nuovo Ingresso Careggi, largo Brambilla 3. La mostra, intende valorizzare un giacimento culturale pressoché sconosciuto ed unico al mondo, fra i più difficili da esporre al pubblico: la collezione storica di cere del Museo di Anatomia Patologica dell’Università degli Studi di Firenze. L'’odierna e imperante ossessione del corpo, l’estetica smagliante dell’immagine fulgida e dell’eterna perfezione, mostrano tutta la loro fragilità al cospetto di una narrazione creativa ed etica che interpreta l'evento culturale come occasione per trasmettere al pubblico un messaggio di profondo valore sociale. Le cere riproducono fedelmente le conseguenze di patologie molto antiche, e spesso ancora attuali, su corpi di persone vissute quasi due secoli fa.La mostra illustra un singolare incontro fra arte e medicina tra il XVIII e il XIX secolo. Gli autori delle cere, opere di ammirevole fattura e notevole importanza scientifica, sono artisti fiorentini provenienti dalla gloriosa tradizione della Specola. Studiosi e storici dell'arte hanno recentemente riportato l'attenzione su questi abili ceroplasti, figure a metà strada tra il medico e l'artista, in costante contatto coi cattedratici dell'allora Imperiale e Reale Arcispedale di Santa Maria Nuova.

Oltre il corpo l'uomo Comunicato stampa 01.03.11.doc

AGOSTO 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20