Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Braccialini Front wall: concorso di idee per la nuova facciata dello stabilimento Graziella & Braccialini

Una nuova facciata per lo stabilimento Graziella & Braccialini, a Scandicci (Firenze): è l’oggetto del bando creato da Graziella Holding, proprietaria del marchio storico di moda Braccialini, e Fondazione Architetti Firenze, con l’obiettivo di ripensare la facciata del sito fiorentino che costeggia l’autostrada A1.

La proposta dovrà essere inviata entro le ore 12 del 16 gennaio 2022 e dovrà contenere il miglioramento della facciata esaltando le caratteristiche del brand come la presenza sul mercato da oltre 60 anni, il posizionamento nel settore del lusso, l’attenzione alla sostenibilità.

La partecipazione al concorso è aperta a progettisti italiani e/o stranieri, designer italiani e/o stranieri. Per entrambe le categorie è ammessa anche la partecipazione di gruppi di progettisti.

Tutti gli elaborati saranno valutati da una giuria composta da sette esperti: l’amministratore delegato di Graziella Holding Gianni Gori, il direttore commerciale marketing-retail del gruppo Giacomo Gori, il direttore creativo Marco Benevieri, l’ingegnere Giuseppe Fiorucci, gli architetti Antonio Salvi, Barbara Ponticelli e Sandro Cammilli (coordinatore).

Allo stato attuale l’immobile presenta una parete verde costituita da piante di edera che la proprietà intende eliminare per il loro stato di salute non più recuperabile. Ogni proposta, dovrà tendere a soluzioni architettoniche e di design che garantiscano le ‘radici storiche’ ed al tempo stesso la contemporaneità del marchio, mostrando con chiarezza le scelte rivolte alla sostenibilità ambientale, alla sostenibilità dei materiali, alla durabilità, al risparmio energetico ed alla facilità di manutenzione. I lavori dovranno tenere in considerazione l’utilizzo dell’attuale struttura portante in acciaio che costituisce il manufatto da modificare sul quale si arrampicano piante di edera: questa struttura è distanziata dai muri esterni dell’immobile di circa 70 centimetri e rimarrà come elemento portante della nuova installazione.

La procedura è divisa in due fasi: la prima (elaborazione idea progettuale) sarà in forma anonima, le cinque migliori proposte – che saranno comunicate il 2 febbraio 2022 – accederanno allo step successivo (elaborazione progettuale). Il termine ultimo per l’invio degli elaborati per i progetti selezionati è il 4 marzo 2022: il 18 marzo 2022 saranno proclamati i vincitori: il primo classificato avrà diritto ad un riconoscimento di 16mila euro, dal secondo al quinto il premio sarà di 3.500 euro ciascuno.

 

Documenti scaricabili

Bando
Disciplinare di gara

GENNAIO 2022
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30