Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

osservatorio dell’urbanistica e semplificazione

MISSIONE:
L’Osservatorio Urbanistica e Semplificazione si propone gli obiettivi di:
leggere con approccio critico la programmazione della Pianificazione Territoriale dei comuni della Provincia al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio;
individuare le criticità, le incongruenze, il consumo di territorio in materia Urbanistica in quanto azione di gestione di un patrimonio pubblico;
monitorare dell’azione delle Pubbliche Amministrazioni nell’introduzione di norme urbanistiche al fine di realizzarne l’analisi e valutare la promozione di proposte migliorative.
Ha inoltre la funzione di: riferimento consultivo, in materia di pianificazione territoriale, per gli Enti Pubblici della Provincia; riferimento informativo in materia di pianificazione territoriale per i professionisti, la cittadinanza, le associazioni, i comitati; promotore d’iniziative volte all’approfondimento dei metodi della pianificazione territoriale mediante incontri, dibattiti, tavoli di confronto.

CONSIGLIERI REFERENTI: Bugatti Antonio, Destrero Roberta, Jaff Alessandro

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Agustin Bazuzi, Caciolli Federica, Chamber Karin, Simone Cortini, Roberta Franceschini, Sergio Grazzini, Anna Guerzoni, Franco landini, Stefania Marini, Cinzia Nepi, Paolo Pecchioli, Giovanni Urbani, Monica Bati, Francesco Buffi, Gisella Aloisio, Maria Cristina Bianchi, Maria Cristina Brignani, Scilla Cuccaro, Roberto Franceschini, Linor Margalit, Cinzia Nepi, Marzio Ottobri, Marco Tritarelli

COORDINATORE: Duilio Senesi, Daniele Desii

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

ATTIVITÀ:
L’Osservatorio Urbanistica e Semplificazione si è fatto carico del monitoraggio della evoluzione dei Piani Urbanistici nella moltitudine di variabili in gioco ed ha cercato di verificare ed elaborare proposte equilibrate tra le esigenze dei professionisti, dei cittadini e del necessario controllo di legalità. Questo approccio ci ha dato credito e responsabilità presso le Pubbliche Amministrazioni. Oltre al monitoraggio degli strumenti urbanistici comunali, la valutazione dei provvedimenti legislativi regionali, la partecipazione a tavoli istituzionali di concertazione, i principali filoni di lavoro attualmente attivi sono: il riordino del sistema di regolamentazione edilizia, favorendo processi di unificazione e armonizzazione; il contributo per la realizzazione di un efficiente sistema unificato di gestione telematica delle pratiche edilizie; i tavoli di confronto periodico sulle metodologie e sui processi di chiarificazione normativa e semplificazione.
Il gruppo di lavoro sul Piano di Indirizzo Territoriale, con valenza di piano paesaggistico, ha seguito l’iter di redazione e formazione dello strumento urbanistico fino alla sua definitiva approvazione; tale impegno ha prodotto un contributo raccolto nelle osservazioni al piano presentate dalla Rete Regionale delle Professioni a settembre 2014 e in una successiva lettura di alcuni strumenti urbanistici comunali per una verifica della loro conformità agli obiettivi generali del PIT. L’esperienza fatta dal gruppo potrà trovare un suo naturale impegno nelle prossime analisi che l’osservatorio svilupperà sui piani di nuova generazione, frutto della nuova legge regionale sul governo del territorio e sulla pianificazione paesaggistica.
Il gruppo sta organizzando un incontro pubblico che consenta lo scambio di punti di vista differenti sul tema del paesaggio, quale scenario di vita e di produzione.

GENNAIO 2021
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31