Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Attività 2007-10

I temi di lavoro già trattati, i cui risultati sono stati anche pubblicati sul numero monografico 22/23 di Opere, sono stati: il raffrescamento naturale degli edifici, le costruzioni a secco, le sistemazioni esterne e la gestione dei rifiuti.

La Commissione, a partire dal 2010, si propone attività di scambio di informazioni sui temi della sostenibilità con la creazione di una rete tra le varie istituzioni, assumendo un ruolo di coordinamento che favorisca gli scambi, il dibattito e la conoscenza di queste tematiche tra tutti gli iscritti all’ordine e si faccia portatore di un punto di vista che, con proposte di approfondimento e di stimolo, cerchi di riaffermare il ruolo della categoria nella società.

Gli argomenti individuati seguiranno un unico schema di studio-approfondimento  organizzato in varie fasi:

1.      Individuazione, attraverso riunioni di coordinamento,  dei soggetti che si sono occupati del tema, a vario titolo, creazione di una
rete di relazioni reciproche per mettere a sistema i lavori fatti.

  • Individuare i referenti nelle varie istituzioni politiche, culturali, economiche, sociali, professionali. e illustrare loro gli intenti e gli obiettivi del lavoro della Commissione.
  • Stabilire intese, accordi di collaborazione, protocolli operativi, modalità di scambio delle informazioni, atti di condivisione delle finalità e degli obiettivi del lavoro in un approccio sistemico

2.      Acquisizione dati e conoscenza sul tema, da parte dei soggetti individuati

  • raccogliere ed acquisire rapporti, ricerche, testi, bibliografie, materiale digitale, bozze provvisorie.
  • acquisire conoscenza sullo stato dell’arte mediante momenti di conferenza pubblica in cui i soggetti sono chiamati ad illustrare il loro lavoro

3.      Elaborazione dati e creazione di una sintesi – incontri a cadenza periodica 

  • analisi di quanto acquisito, focus valutativo, individuazione delle criticità.
  • elaborazione di sintesi e proposte dal punto di vista del professionista

4.      Diffusione dei risultati

  • pubblicazione dei risultati in forma di report periodici sul sito
  • pubblicazione in forma cartacea (Opere, quaderni, manuali, articoli, rubriche…)
  • divulgazione mediante convegni pubblici di sintesi.

5.     Azioni propositive

  • Formulazione di proposte, stimoli, suggerimenti, istanze da cui partire per avviare azioni da parte del Consiglio verso i vari soggetti interessati al tema (proposte normative, tavoli tecnici, temi di ricerca, approfondimenti e correttivi di norme e/o procedure esistenti….)

6.    Dibattito permanente con  tavole rotonde aperte a tutti gli iscritti

  • Creazione e mantenimento di momenti di confronto e dibattito, volti alla sensibilizzazione, informazione, aggiornamento degli iscritti sui temi trattati e su temi di attualità, con il coinvolgimento di soggetti anche esterni all’Ordine, appartenenti al mondo selle istituzioni, della produzione, delle altre professioni ecc…

CONSIGLIERI REFERENTI: Tommaso Barni: tommasobarni@gmail.com, Eva Parigi: evaparigi@gmail.com
Referente presso il consiglio dell’Ordine: Egidio Raimondi

RISULTATI
• organizzato un convegno a Palazzo Medici Riccardi sulla visione della sostenibilità secondo le quattro figure professionali dell’architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore a cui hanno partecipato esperti anche stranieri (Georg Reinberg tra tutti)
• partecipato con contributi ai convegni e alle installazioni dell’ultima Triennale degli architetti.
I coordinatori dei gruppi, in via urgente dati i tempi stretti, hanno dato un contributo alle osservazioni al Piano Strutturale formulate dalla Commissione Osservatorio Urbanistica.
E’ stata manifestata l’intenzione di impegnarsi ad intensificare lo scambio e la collaborazione tra le due commissioni con momenti di riunione comune. Lo stesso verrà cercato con altre commissioni che, di volta in volta, si ritenessero idonee e proficue per i temi trattati come, ad esempio, la commissione semplificazione burocratica.
Il coordinatore generale ha partecipato alla presentazione del PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile) da parte del Comune di Firenze, nell’ambito del Patto dei Sindaci Europei e si attende il materiale al fine di poter dare un contributo insieme alla Commissione Osservatorio Urbanistica.

AGOSTO 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20