Sito istituzionale dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze

Commissioni

Le Commissioni dell’Ordine sono gruppi di lavoro di colleghi che, su indicazione del Consiglio o di propria iniziativa, sviluppano e approfondiscono temi di interesse per la categoria e per gli iscritti di Firenze in particolare. Questo Consiglio ha sempre promosso l’apertura e la partecipazione attiva da parte di tutti gli iscritti alle attività dell’Ordine, a tale proposito lo strumento operativo e consultivo più importante per approfondire i temi e le problematiche della nostra professione e per rivalutare la figura professionale dell’architetto sono le Commissioni. E’ per questo motivo che abbiamo predisposto un modulo d’iscrizione alle Commissioni operative dell’Ordine di tipo aperto e perfezionabile con la possibilità d’istituire ulteriori gruppi di lavoro nel caso in cui dovesse emergere la necessità di approfondire o risolvere ulteriori problematiche della nostra professione.

Missione:
Le pari opportunità sono un principio giuridico inteso come l’assenza di ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di un qualsiasi individuo per ragioni connesse al genere, religione e convinzioni personali, razza e origine etnica, disabilità, età, orientamento sessuale o politico.
La Commissione Pari Opportunità è nata nel settembre 2017 a seguito dell’adesione dell’Ordine degli Architetti alla Carta Etica promossa dall’Associazione Donne Architetto.
La Commissione si pone tra i suoi obiettivi fondamentali quello di monitorare, sensibilizzare e analizzare gli aspetti relativi alle pari opportunità dei propri iscritti.
L’impegno della Commissione è, poi, volto a sostenere e diffondere le migliori prassi già sperimentate in altre realtà, adattandole alle necessità del nostro Ordine, che possano promuovere la valorizzazione delle diversità e la comune responsabilità nel perseguire obbiettivi di equità.
Per tutte le attività previste dalla Commissione l’obiettivo è ricavare spunti di riflessione da sottoporre alle Amministrazioni (Comune e Regione ecc.) per avviare politiche di incentivazione e promozione di buone pratiche di inclusione e pari opportunità.

 

Il CNAPPC, insieme a numerosi Ordini Professionali (tra i quali quello degli Architetti P.P.C. di Firenze) e prestigiose associazioni italiane e internazionali (Inu, Arvha, Architecture+Women NZ) è tra i sottoscrittori della:
“Carta Etica per le Pari opportunità e l’uguaglianza nella professione di architetto”
Redatta su iniziativa di ADA, associazione donne architetto, gli obiettivi principali che si pongono alla base della Carta Etica sono la valorizzazione del pluralismo e le pratiche inclusive nel mondo del lavoro, che contribuiscono al successo e alla qualificazione professionale, oltre a rispecchiare le trasformazioni in atto nella società odierna.
Condividendo questa Carta i Soggetti aderenti intendono contribuire alla lotta contro tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro – genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa, orientamento sessuale – impegnandosi al contempo a valorizzare le diversità all’interno della professione con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna.
La condivisione della Carta Etica costituisce una dichiarazione d’intenti tesa a contribuire
al raggiungimento degli obiettivi sopra riportati da mettere in atto attraverso alcune azioni concrete:

• individuare funzioni professionali alle quali attribuire chiare responsabilità in materia di pari opportunità valutando, se già non presente, istituzione di una CPO con funzioni positive e costruttive, alla quale potranno partecipare ed interagire rappresentanti di associazioni di genere e di CPO di altre categorie professionali;
• superare gli stereotipi di genere, attraverso adeguate politiche di formazione e sensibilizzazione, promuovendo i percorsi di crescita professionale, anche a mezzo del supporto della CPO se presente;
• vigilare il principio di parità di trattamento nei processi che regolano tutte le fasi della vita professionale e della valorizzazione delle risorse umane, affinché gli incarichi e le opportunità lavorative, la formazione e lo sviluppo della carriera professionale vengano prese unicamente in base alle competenze, all’esperienza, al potenziale professionale individuale indipendentemente dal genere e dal contesto di provenienza;
• monitorare periodicamente l’andamento delle pari opportunità e valutare l’impatto delle buone pratiche sia all’interno della professione che nelle relazioni esterne, anche a mezzo del supporto della CPO se presente;
• favorire la conciliazione perla pianificazione dei tempi professionali e familiari valutando in tal senso agevolazioni per le/gli iscritte/i;
• diffondere la cultura delle pari opportunità e dei progressi ottenuti in un’ottica di comunità realmente responsabile e solidale anche mediante incontri periodici con le altre professioni e associazioni di genere..

 

Consigliere referente OAF: Marzia Magrini
Consigliere referente FAF: Roberta Destrero
Coordinatori: Fulvia Fagotto, Cristina Bardelloni

Componenti della commissione: Mariantonietta del Sole, Marilena Guzzo (capogruppi), Isabella Bacci, Rita Benincasa Amato, Elisabetta Cervelli, Virginia Chiffi, Olivia Crescioli, Elisa Lucattini, Barbara Nozzoli, Francesco Pilati, Angela Rondinelli, Josefina Serago

Sede e giorno di riunione: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze

 

Eventi consigliati:

 

 

Punte di spillo locandina e programma

 

MISSIONE:
La Commissione Bandi e Concorsi nasce con l’intento di promuovere presso le stazioni appaltanti pubbliche e private l’uso del concorso di progettazione come strumento privilegiato di affidamento degli incarichi di architettura. Riteniamo che concorso di progettazione sia uno strumento fondamentale per migliorare la qualità dell’architettura, le trasformazioni del territorio e più in generale la vita dei cittadini. Lo è ancor più quando il promotore di queste trasformazioni è un soggetto pubblico che, oltre ad essere il primo artefice di queste trasformazioni, ha il compito di offrire esempi emblematici che possano costituire un riferimento qualitativo anche per i soggetti privati.
Siamo convinti che, per perseguire una reale qualità negli interventi di configurazione e trasformazione degli spazi di vita, il progetto sia elemento centrale e determinante. Un buon progetto è la condizione di base per realizzare un buon edificio, uno spazio aperto o una riqualificazione urbana. Un buon progetto consente di ottenere risultati rilevanti sul piano funzionale, estetico, economico e sociale. E siamo altrettanto convinti che la metodologia più vantaggiosa per affidare un incarico di progettazione di un’opera pubblica di rilievo sia il concorso di architettura, cioè la scelta tra progetti e non tra progettisti.

CONSIGLIERE REFERENTE: Mario Perini

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Cecilia Armellini, Alessandra Blanco, Andrea Crociani, Ignazio D’asaro, Berardino Di Battista, Monica Mannucci, Valentina Masoni, Enrico Miceli, Stefania Pini, Martin Russano, Filippo Terzaghi, Tommaso Vecci.

COORDINATORE: Jacopo Favara

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze. —

ATTIVITÀ: La Commissione Bandi e Concorsi svolge attività di: collaborazione attiva con le Amministrazioni e gli Enti per la redazione di Bandi di Concorso e per l’espletamento di procedure concorsuali; monitoraggio dei concorsi in ambito regionale, nazionale o internazionale, punto di riferimento costante per tutti coloro che vi vogliono partecipare; organizzazione di convegni e attività culturali legate al tema dei concorsi di progettazione.
Inoltre la Commissione Bandi e Concorsi è parte attiva nel dibattito sul Codice degli Appalti, sulle Linee Guida dell’Anac, sulle modalità di organizzazione delle gare di affidamento in tutte le sue forme. Per questo svolge anche attività di controllo di legalità e conformità dei bandi di gara che sono oggetto di segnalazioni.

MISSIONE:
La Commissione C.T.U./Commissione Tecnico d’Ufficio fornisce ai Colleghi uno strumento di conoscenza ed aggiornamento della professione in ambito forense. Le iniziative previste a tal fine sono l’istituzione di corsi di formazione a vari livelli in collaborazione con la Fondazione Architetti Firenze, l’approfondimento di tematiche connesse all’attività di Consulente Tecnico d’Ufficio in particolare sotto il profilo procedurale, disciplinare e della responsabilità civile e penale, l’acquisizione di dati ed informazioni utili allo svolgimento della attività di Perito, C.T.U. e C.T.P./Consiulente Tecnico di Parte, i rapporti con le altre Categorie Professionali.
La Commissione si propone, inoltre, di instaurare rapporti di collaborazione con Tribunale, Procura della Repubblica e Corte d’Appello attraverso l’azione del Consiglio dell’Ordine, finalizzati a qualificare e valorizzare maggiormente il ruolo dell’Ausiliario del Giudice, favorire lo scambio di esperienze tra i colleghi specializzati e mettere i relativi approfondimenti a disposizione di tutti i colleghi. Sono inoltre stati creati, all’interno della Commissione CTU, sottogruppi di lavoro per l’approfondimento di tematiche specifiche quali: esecuzioni immobiliari, espropri e valutazione immobiliare secondo gli standards internazionali. Tra gli obiettivi dell’Ordine, attraverso la formazione di professionisti, vi è di ottenere la rotazione degli incarichi nella nomina dei CTU da parte del Tribunale.

CONSIGLIERI REFERENTI: Luca Franceschini

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Marco Badi, Fabrizio Bacci, Gian Pietro Bartolini, Fabio Braccianti, Alessandro Caliterna, Franco C. Candido, Giovanni Ceccatelli, Alessandro Crudeli, Giovanni Dainelli, Sonia D’Angelo, Ilaria Filippini, Franca Cecilia Franchi, Alessandra Manfredini, Marco Morabito, M.Cristina Naccari, Gianluca Paoli, Michele Rangan, Elisa Sani, Solange Sauro, Roberto Sozzi, Gianluca Valleggi, Lorenzo Vallerini.

COORDINATORE: Roberto Sozzi

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

ATTIVITÀ:
Le attività svolte dalla Commissione CTU nel triennio 2014/2016 sono state:

  • Revisione dell’Albo Consulenti e Albo Periti.
    La revisione è stata completata e rimane a disposizione degli Iscritti presso la segreteria dell’Ordine. Verrà aggiornata e trasmessa periodicamente alla Segreteria del Tribunale di Firenze come previsto dalla Normativa vigente. Si suggerisce agli interessati di verificare i propri dati e gli ambiti di competenza ed eventualmente aggiornarli.
    L’organizzazione di Corsi di Aggiornamento professionale:
  • 3 Luglio 2015 Corso base 1 – 8 ore;
  • 26 Novembre 2015 Corso base 2 – 8 ore;
  • 21 Gennaio 2016 Notule e sentenze Corte Cassazione – 8 ore;
  • Maggio – Giugno 2016_ I CTU e i CTP nei procedimenti di opposizioni alla stima delle indennità di espropriazione (in collaborazione con APE Toscana, Camera Civile di Firenze, Ordine degli Ingegneri di Firenze);

CONSULENZE ARCHITETTURA FORENSE:

Premesso che nello svolgimento dell’attività peritale ogni professionista deve attenersi scrupolosamente ai dettati del Codice di Procedura Civile e del Codice di Procedura Penale, nonché agire nell’ambito di questa con scienza e coscienza, la Commissione C.T.U. dell’O.A.P.P.C. di Firenze ha avviato una attività di consulenza ai propri periti iscritti al fine di supportare i colleghi unicamente riguardo ad aspetti procedurali o di liquidazione degli onorai nella Consulenza Tecnica d’Ufficio e di Parte.

I Colleghi potranno far pervenire le proprie domande via mail alla Commissione C.T.U. e i quesiti verranno presi in esame nella seduta della Commissione successiva al ricevimento degli stessi, compatibilmente con lo svolgimento del previsto O. d. G. . Il Collega sarà quindi invitato ad un incontro con alcuni Commissari nel primo giorno utile di riunione della Commissione (solitamente giovedì pomeriggio ore 15:00).

I pareri saranno espressi unicamente in forma verbale e non potranno avere alcuna valenza decisionale nell’ambito della C.T.U., costituendo esclusivamente un confronto dialettico dal quale il Collega potrà derivare  le proprie autonome convinzioni e decisioni.

I quesiti dovranno essere inviati specificando nell’oggetto “RICHIESTA DI CONSULENZA” fornendo tutti gli elementi utili di cui il Collega dispone per poter inquadrare il caso sottoposto all’attenzione della Commissione.

INVIA UN QUESITO scrivendo a questo indirizzo comm.ctuarchitettifirenze.it

 

MISSIONE:
A partire dal 2010, la Commissione D.A.S. (Dibattito Architettura Sostenibile) propone attività di scambio ed informazione sui temi della sostenibilità con la creazione di una rete tra le varie istituzioni, assumendo un ruolo di coordinamento che favorisca gli scambi, il dibattito e la conoscenza di queste tematiche tra tutti gli iscritti all’Ordine e si fa portatrice di un punto di vista che, con proposte di approfondimento e di stimolo, riaffermi il ruolo della categoria nella società.
La Commissione D.A.S. (Dibattito Architettura Sostenibile), creata con lo scopo principale di coinvolgere gli iscritti a mettere a sistema le proprie esperienze di lavoro sul tema della sostenibilità in architettura prosegue la sua attività di laboratorio comune, struttura di tipo orizzontale basata sulla partecipazione di chiunque abbia voglia di discutere, approfondire e apportare la propria visione, esperienze e competenza.

CONSIGLIERE REFERENTE OAF: Egidio Raimondi

CONSIGLIERE REFERENTE FAF: Roberta Destero

COORDINATRICE: Mariantonietta Del Sole

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

 

EVENTI 2018

22 marzo
Agritettura

Alimentiamo la rete: dal dire al fare
Il gruppo agritettura della Commissione DAS dell’Ordine degli Architettti di Firenze per il secondo anno presenta un seminario di studio con tavola rotonda finale.
Il tema di quest’anno riguarda un ulteriore approfondimento su l’utilizzo degli scarti provenienti dall’agro-alimentare in architettura, attraverso filiere di trasformazione nella visione più ampia di economia circolare.


Il gruppo agritettura della Commissione DAS dell’Ordine degli Architettti di Firenze per il secondo anno presenta un seminario di studio con tavola rotonda finale.
Il tema di questo anno riguarda un ulteriore approfondimento su l’utilizzo degli scarti provenienti dall’agro-alimentare in architettura, attraverso filiere di trasformazione nella visione più ampia di economia circolare.

RASSEGNA STAMPA

Rassegna stampa – pdf

Reporter maggio 2018

 

Televisione

TGR Rai del 9/4/2018 (dal minuto 9.18)

Servizio di TVR (nei titoli e dal minuto 6.52)

 

Radio

Radio Toscana: due interviste telefoniche a Raimondi (il 22/3 e il 9/4)

Novaradio: trasmissione “Futuro Ecosostenibile” del 29/3/2018

Controradio: puntata di Architects and the City del 29/3/2018

MISSIONE:
L’emergenza sismica è un tema che riguarda i cittadini per il rischio a cui sono costantemente esposti e le amministrazioni pubbliche che sono chiamate a intervenire in tre distinti momenti: “prima” dove è importante la prevenzione e l’informazione, “durante” dove è necessario attivare i protocolli definiti in precedenza e affrontare l’emergenza, e “dopo” quando occorre sanare i danni di un evento calamitoso.
Nel 2010 il Consiglio Nazionale degli Architetti/CNAPPC ha sottoscritto un Protocollo d’Intesa con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile per l’attivazione di Presidi provinciali per la gestione delle emergenze post-sismiche, da cui, dopo un corso specifico, 55 colleghi sono stati formati come “Rilevatori del danno e la valutatori di agibilità” di edifici interessati da un evento sismico, colleghi che confluiranno nel Nucleo Tecnico Nazionale /NTC – D.P.C.M. 8 luglio 2014 – in corso di formazione.
Oltre a questo l’Ordine ha creato una Commissione costituita da colleghi non necessariamente formati, che confluiscono in tre gruppi: 1 – “Consapevolezza del rischio” con l’intento di mettere in campo tutte quelle azioni necessarie a dare ai cittadini la percezione di una possibile emergenza e conseguentemente mettere in atto le opportune strategie personali e collettive che consentono l’abbassamento degli effetti calamitosi; 2 – “Piani di emergenza” per collaborare con le amministrazioni comunali per la revisione e l’implementazione dei Piani di emergenza che sono lo strumento pubblico principale per la pianificazione e la prevenzione; 3 – “Formazione e aggiornamento” per essere sempre aggiornati e dare risposte professionalmente adeguate.
Tutte le attività sono portate avanti in stretto rapporto con gli uffici della Protezione Civile regionale/locale e le istituzioni pubbliche.

CONSIGLIERE REFERENTE: Antonio Bugatti

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Romolini Alessandro, Ferrini Maurizio, Bosi Federica, Caporicci Elena, Cecconi Vanni, Fei Mario, Ferretti Fabio, Fragano Antonio, Iafelice Paola, Mauro Patrizia, Nencini Nada, Noviello Massimiliano, Paglini Mirta, Perini Moreno, Ricciardi Calderaro Caterina, Spini Samuele, Tarantino Maria Antonietta, Ugolini Luca,
Baci Simone, Bagherivand Eghbali Mehrdad, Basta Mario Michele,Betti Daniela,Calvelli Raimondo,Cecconi Vanni,Cramarossa Rossana, Gheduzzi Adelaide,Ibba Emma, Mauro Patrizia,Messini Filippo,Niccolai Cinzia Fernanda,Pagliai Marco,Ramos Vera,Ranaudo Luciana,Ricciardi Calderaro Caterina,Rinaldi Vincenzo,Saavedra Ugarte Vivian,Turazza Daniela,Toti Lucia.

COORDINATORE: Romolini Alessandro

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze. —

E-MAIL COMMISSIONE: arch.romolini@gmail.com

ATTIVITÀ: 
L’attività della commissione è suddivisa nei seguenti gruppi di lavoro:
A) CONSAPEVOLEZZA DEL RISCHIO: attività verso la collettività (convegni, eventi, pubblicazioni) e scuole (formazione e informazione): partecipazione al Bando per “Le Chiavi della Città” del Comune di Firenze per l’anno scolastico 2016-2017.;
B) PIANI DI EMERGENZA: verifica e monitoraggio dei piani comunali e dei regolamenti di Protezione Civile;
C) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO: per gli appartenenti al Presidio e per Colleghi che ne volessero far parte;
D) EVENTI SISMICI NELLA STORIA: gli eventi sismici e le risposte in emergenza che sono state date;
E) COORDINAMENTO DEL PRESIDIO EMERGENZA SISMICA.
F) PRESIDIO ARCHITETTI VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE

MISSIONE:

Smart e multitasking, ma soprattutto giovane: queste le caratteristiche peculiari che stanno caratterizzando l’ultima nata tra le commissioni dell’Ordine degli Architetti di Firenze. Partito circa due anni fa con pochi elementi, il gruppo di architetti under 35 si è arricchito nel corso del tempo e, con cadenza bisettimanale, si confronta sulla professione e sul loro futuro sempre più complicato. I primi sforzi fatti dalla commissione hanno portato all’organizzazione dei corsi di deontologia 2014 e 2016 per tutti i colleghi dell’Ordine: una serie di lezioni tenute da colleghi senior, che sono state filmate e trasmesse via FAD/Formazione a Distanza sul sito dell’Ordine. Attualmente la commissione giovani lavora all’organizzazione di eventi, seminari e workshop che verranno svolti nel prossimo autunno 2016: una serie di incontri utili ai giovani iscritti, ma non solo, che troppo spesso si trovano disorientati nel passaggio università/formazione/lavoro o che in generale trovano difficoltà nell’approccio al difficile mestiere dell’Architetto. Le caratteristiche principali del format degli eventi saranno: praticità, chiarezza e snellezza. L’ambizione del gruppo è quella di riuscire ad organizzare una serie di eventi a cadenza fissa in modo tale da istituire un appuntamento imperdibile nel calendario della formazione del “perfetto architetto”.

CONSIGLIERE REFERENTE: Fabio Barluzzi

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Alessandro Cambi, Andrea Di Stefano, Angelo Sante Intini, Dario Cesare, Deniz Engin, Francesco Seganti, Luca Scollo, Matteo Cosma Cacozza, Roberto Luludakis, Sandro Sollazzo, Tommaso Vergelli

COORDINATORE: Arch.Simone Marzola

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze. Giovedì 13:30-15:00

ATTIVITÀ:

MISSIONE:
Questa Commissione dal 2013 si è assunta l’obiettivo di occuparsi del tema delle Competenze professionali, ricevendo anche richieste di parere in merito. Nel 2014 è stata demandata alla Commissione l’attività di verifica di segnalazioni circa incarichi professionali “anomali” assunti da altri professionisti che operano nel nostro settore con particolare riferimento al Codice dei contratti pubblici. Con “Sportello Competenze”, visibile dal sito dell’ Ordine, la Commissione su incarico del Consiglio, raccoglie segnalazioni relative alla presunta violazione delle competenze professionali, inviando infine al Consiglio una relazione per intraprendere eventuali azioni giudiziarie.
È anche compito della Commissione l’aggiornamento e modifica del Regolamento Nomine e il Progetto e il Coordinamento Scientifico del Corso per membri delle Commissioni tecniche consultive delle Pubbliche Amministrazioni, attivato nel 2011 e che, dal 2014, rientra nel Piano dell’Offerta Formativa del Ordine APPC di Firenze. Il Corso ha già formato più di 350 Architetti. La Commissione fornisce gli strumenti operativi per una adeguata stesura della Relazione Paesaggistica da parte dei professionisti proponenti l’intervento attraverso approfondimenti normativi, esempi pratici, sia operativi che procedurali.

CONSIGLIERE REFERENTE: Mario Perini, Marzia Magrini

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Giano Ardinghi, Luciana Capaccioli, Carolina Capitanio, Patrizia Gervasi, Cinzia Fernanda Niccolai, Paolo Pecchioli

COORDINATORE: Patrizia Gervasi

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

ATTIVITÀ: 
Attraverso il Consiglio ha sollecitato gli Organi Istituzionali, in particolare il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo -MIBACT-, a porre attenzione sul delicato tema delle competenze in merito alla redazione dell’Autorizzazione Paesaggistica, che per legge tutti i professionisti (Geometri, Geologi, Agronomi, Periti, Ingeneri) possono elaborare, ponendo in evidenza argomentazioni che invece rimandano la competenza specifica della sola figura dell’Architetto.
Si è inoltre occupata della verifica e della successiva segnalazione verso gli organi competenti, di incarichi anomali assunti da altri professionisti ai sensi del Dlgs. 12 Aprile 2006, n. 163 – Codice dei contratti pubblici -.
Dal 2014 è stata demandata alla Commissione l’attività di verifica di segnalazioni circa incarichi professionali “anomali” assunti da altri professionisti che operano nel nostro settore.
Con lo specifico Sportello Competenze attivo da Gennaio 2015, la Commissione su incarico del Consiglio, raccogli segnalazioni che siano a conoscenza degli iscritti, relative alla presunta violazione delle competenze professionale, procedendo con una prima fase di istruttoria e successivamente con una verifica degli atti amministrativi dei casi ritenuti “anomali”, inviando infine al Consiglio una relazione per intraprendere eventuali azioni giudiziarie.
E’ compito inoltre della Commissione anche l’aggiornamento e modifica del NUOVO REGOLAMENTO NOMINE e il COORDINAMENTO SCIENTIFICO del Corso per membri delle sulle commissioni tecniche consultive, rientrante dal 2014 nel Piano dell’Offerta Formativa del Ordine APPC di Firenze.

 

MISSIONE:
Dopo l’analisi e la diffusione delle novità introdotte dall’ultima riforma delle professioni, l’intento della Commissione è quello di contribuire ad impostare in forme più contemporanee la figura professionale dell’architetto, mantenendo chiari e fermi i principi etici di riferimento e con la volontà di cercare e studiare strumenti di supporto operativo per i colleghi giovani e meno giovani. L’analisi si è rivolta ai rapporti con le amministrazioni e con i committenti. È stata elaborata una scheda di feedback che si può riempire sul sito dell’Ordine ed un Vademecum orientativo sul percorso progettuale di un intervento. La difficoltà che oggi caratterizza il nostro mestiere offre uno stimolo a cercare soluzioni innovative per il futuro e ad individuare degli elementi di ausilio per orientarsi nell’attività professionale. Partendo dalla “gabbia” del contesto normativo e dell’iter burocratico, si sta descrivendo il quadro delle responsabilità e degli obblighi che l’esercizio professionale impone, per poter produrre un documento articolato per temi che supporti il collega nella gestione del rapporto col committente e si ponga, analogamente, come elemento informativo o di conferma per il cittadino che intenda conoscere la complessità dell’iter che conduce dal progetto all’esecuzione di un’opera.

CONSIGLIERE REFERENTE: Antonio Bugatti, Mario Perini, Marzia Magrini

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Margalit Linor, Ramos Pereira Vera Lucia, De Simone Giuseppe, Juarez Andrea Barbara Susana, Andreoli Neri, Lorini Lucia, Kazazi Besnik, Nicola Chirdo, Gianfranco Giordo.

COORDINATORE: Gianni Bondesan

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

ATTIVITÀ: La commissione Professione ha dato un nuovo inzio ai lavori a novembre 2013, dopo l’insediamento del nuovo Consiglio dell’Ordine, per allargare le tematiche di interesse, sempre volte alla riqualificazione della figura professionale dell’Architetto e ad un miglioramento dei suoi rapporti con le istituzioni.
A tal fine, ha cominciato lavorando ad un documento, sotto forma di modello scaricabile dal nostro sito, utile a raccogliere i feedback positivi o negativi dei colleghi sui vari uffici di enti di varia natura con cui ci si confronta per esercitare la professione ed individuare eventuali criticità da sottoporre poi al Consiglio perché attivi iniziative conseguenti ed è in corso di “trasposizione” grafica.
Sta lavorando ad un “vademecum” che sintetizza l’attività precipua dell’Architetto a partire dalle scelte progettuali, fino alla gestione delle complesse procedure edilizie ed alla conduzione degli interventi, individuando obblighi e responsabilità di merito.
La volontà è di illustrare l’articolazione del processo progettuale prima ed edilizio poi, per dovere di trasparenza verso la comunità e per costituire un potenziale supporto per chi accede alla Professione. La declinazione di tale lavoro si intende per diverse scale di lettura ed è in corso di definizione.
Il primo “assaggio” è stato esposto durante la manifestazione organizzata con Klimahaus alla stazione Leopolda a marzo 2014, con un roll-up presente allo stand dell’Ordine messo a punto graficamente insieme alla commissione Comunicazione.
Altro tema complesso è “Inarcassa”, lo studio delle problematiche emerse dopo la recente riforma previdenziale, con l’intento di sollevare la soglia dell’attenzione su tale argomento, poiché incide in modo consistente sull’esercizio professionale ed è fondamentale che i colleghi ne siano correttamente informati.
Attraverso una collega della commissione, di origine brasiliana, stiamo lavorando ad un protocollo di intesa tra l’ordine Architetti di Firenze e il CAU-SP, il Consiglio nazionale Architetti di San Paolo del Brasile, per attivare uno scambio culturale e professionale tra i colleghi dei due Paesi, con l’auspicio di produrre l’innesco di fattive, future collaborazioni.
L’ultimo fronte operativo, ma non per ordine di importanza, è la costruenda collaborazione con la commissione Nomine sulle Competenze, per cui il Consiglio si è reso disponibile a promuovere, previa puntuale verifica delle segnalazioni che arriveranno sul tema, specifiche azioni legali purché ne riconosca i presupposti.

 

MISSIONE:
La Commissione Sicurezza si occupa dell’analisi delle normative in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e in special modo nell’edilizia, nella fattispecie il D. Lgs 81/2008, proponendo attraverso diversi gruppi di lavoro una serie di iniziative volte al miglioramento dell’interpretazione e applicazione della normativa suddetta.
La Commissione ha creato, con l’aiuto dell’Ordine, una pagina web e uno Sportello Sicurezza telematico al quale i colleghi possono inviare quesiti inerenti la materia.
Le iniziative per il futuro riguardano: l’analisi dell’applicazione delle normative europee nei Paesi dell’UE; l’organizzazione di convegni; l’analisi e l’applicazione delle linee guida per i Coordinatori in fase di Esecuzione in edilizia.
Una sottocommissione si occupa di prevenzione incendi negli edifici e, oltre ad organizzare convegni, fornisce supporto ai colleghi che lo richiedono con informazioni inerenti la materia.

CONSIGLIERE REFERENTE:

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Alessandra Antonipieri, Barbi Alessandro, Barzanti Marco, Bessi Serena, Brunelli Anna, Bruno Brunella, Cali Oscar, Corradini Giulia, D’Amato Stefano, Ermini Serena, Fei Mario, Ferri Marco, Galardi Federica, Gheduzzi Adelaide, Giorgetti Barbara, Giorgi Francesca, Grazzini Alessandro, Lombardi Simone, Maglie Tiziana, Morozzi Fabrizio Niccolai Cinzia, Noviello Massimiliano,Orzalesi Riccardo, Pancino Giuseppe, Panebianco Oronzo, Perini Mario, Puccioni Paolo, Ricciardi Caterina, Rinaldi Vincenzo, Russano Martin, Sabatini Gilberto, Telino Annamaria, Termine Giovanni, Germani Piero, Gori Alessandra.

COORDINATORE: Alessandra Antonipieri

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

ATTIVITÀ: La Commissione è articolata in gruppi di lavoro ciascuno coordinato da un capogruppo.
Progetto Università: il progetto ha raggiunto l’obiettivo di stipulare un accordo con la Scuola di Architettura, concernente la realizzazione di cicli di lezioni di formazione obbligatoria sulla sicurezza rivolti agli studenti. Tra la Scuola e l’Ordine è in atto la redazione di un protocollo per l’acquisizione di crediti formativi professionali per gli iscritti all’Ordine attraverso lezioni e/o seminari curati dalla Scuola. Il lavoro che il progetto università si propone per i prossimi mesi prevede; il perfezionamento delle lezioni preparate, il perfezionamento del protocollo con la Scuola, la creazione di un seminario tematico sulla sicurezza. Componenti del progetto università sono: Panebianco (capogruppo), Corradini, Perini, Sabatini, Lombardi, Telino, Barbi, Noviello, Ferri, Maglie.
Progetto sportello sicurezza: il progetto offre supporto agli iscritti che ne facciano richiesta in merito a quesiti riguardanti la sicurezza sui cantieri edili. Componenti del progetto sportello sicurezza sono: Giorgi (capogruppo), Antonipieri, Panebianco, Ermini, Calì, Pancino, Galardi.
Progetto linee guida CSE: le linee guida del CSE, frutto della collaborazione fra Regione Toscana e Consulta Interprofessionale, sono state completate. La Regione dovrebbe a breve approvarle. Componenti del progetto linee guida CSE sono: Sabatini (capogruppo), Lombardi, Morozzi, Brunelli.
Progettazione e organizzazione di convegni: il progetto si propone di organizzare, anche nell’ottica della formazione permanente, convegni e seminari di formazione ed aggiornamento. Componenti del progetto progettazione e organizzazione di convegni sono: Russano (capogruppo),Bruno, Giorgi, Grazzini, Rinaldi
Progetto prevenzione incendi: il progetto si propone lo studio e la promozione della cultura della prevenzione incendi nella progettazione architettonica, lo studio dell’inserimento architettonico della protezione incendi passiva e attiva, l’analisi delle norme sugli edifici a carattere storico, le nuove tecnologie. Un obiettivo è quello di riuscire, assieme ai colleghi di ‘progettazione e organizzazione convegni’, ad organizzare seminari/convegni su questo tema. Componenti del progetto progettazione e organizzazione di convegni sono: Noviello (capogruppo), Antonipieri, Ricciardi, Calì, Orzalesi, Barzanti, Niccolai, Fei, Germani, Gori.
Quadro strategico UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014-2020 Componenti del gruppo: Telino (capogruppo) Corradini, Fei, Morozzi,
Applicazione delle direttive europee nei paesi comunitari a 20 anni dalla loro emanazione. Componenti del gruppo: Bruno, Ferri, Grazzini, Russano.
Progetto sito web: il progetto si propone l’impostazione delle varie pagine di cui si comporrà il sito web. Verranno inserite pagine sulla normativa, sullo sportello sicurezza e uno spazio con tavole di sintesi sui vari adempimenti. Componenti del progetto sportello sicurezza sono: Bessi (capogruppo), Puccioni, Termine.

MISSIONE:
La Commissione Territoriale Empolese Valdelsa (CTEV) promuove la presenza dell’Ordine degli Architetti di Firenze nel territorio che ha come centro Empoli, ma comprende ben 11 Comuni: Castelfiorentino, Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Vinci. Si occupa di temi di carattere urbanistico e normativo, di approfondimento professionale e aggiornamento legislativo, di promozione e divulgazione culturale sul territorio. L’attenzione all’urbanistica viene svolta tramite il monitoraggio delle attività urbanistiche delle amministrazioni, il dibattito su normative e regolamenti, la presentazione di osservazioni agli strumenti urbanistici, la partecipazione agli eventi di confronto fra Pubblica Amministrazione e Ordini Professionali e tramite la promozione degli strumenti della partecipazione. La promozione della figura dell’architetto nel suo ruolo e competenze specifiche, viene promossa a livello culturale con mostre, convegni ed escursioni rivolte sia ai colleghi che ai cittadini che ai membri della Pubblica Amministrazione che all’Università. L’approfondimento del fare professione viene svolto con convegni che riguardano sia l’evoluzione della nostra professione, sia tematiche specifiche.

CONSIGLIERE REFERENTE: Gianluca Valleggi.

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Ilaria Barnini, Mattia Fantoni, Federico Faraoni, Valentina Masoni, Barbara Mazzolini, Barbara Tamburini.

COORDINATORI: Alessandro E. La Sorte, Marco Montagnani, Aurelia Zarantonello.

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Via delle Fiascaie, 12 – Empoli (FI).

ATTIVITÀ:
Il programma delle attività per l’anno 2014/2015 comprende incontri e conferenze sui temi della professione e il monitoraggio degli strumenti urbanistici locali.

 

MISSIONE:
La Commissione Territoriale Mugello promuove la presenza dell’Ordine degli Architetti di Firenze nel territorio di competenza che comprende 11 Comuni: Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, San Piero a Sieve, Vaglia e Vicchio.

CONSIGLIERE REFERENTE: Arch. Antonio Bugatti

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Arch. Rodolfo Albisani, Arch. Romina Bartolini, Arch. Elena Caporicci, Arch. Enzo Dotta, Arch. Carlotta Passerini, Arch. Mauro Rontini, Arch. Giuseppe Rinaldi

COORDINATORI: Arch. Elena Caporicci, Arch. Cecilia Armellini

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: via Oreste Bandini n° 6, 50032 Borgo San Lorenzo (FI) Tel. 0558496029.

ATTIVITÀ:
Partecipazione e Comunicazione, con il costante coinvolgimento dei colleghi sulle attività intraprese con le dovute comunicazioni agli iscritti nella relativa mailing-list sempre in aggiornamento; con le relazione di dialogo aperte con le altre Commissioni Territoriali; con la partecipazione agli eventi di confronto fra Pubblica Amministrazione e Ordini Professionali ed infine con la promozione degli strumenti della partecipazione.
Aggiornamento come supporto alla corretta progettazione. La Commissione si occupa di temi di carattere urbanistico e normativo, di approfondimento professionale e aggiornamento legislativo, di promozione e divulgazione culturale sul territorio.
Approfondimento attraverso convegni che riguardano sia l’evoluzione della nostra professione, sia tematiche specifiche.
Coordinamento con il Consiglio dell’Ordine per iniziative ed attività nei confronti delle Amministrazioni pubbliche legate alla salvaguardia delle competenze professionali secondo i limiti della giurisprudenza in essere.
Attenzione all’Urbanistica attraverso il monitoraggio delle attività di governo del territorio delle amministrazioni locali, ovviamente per territorio di competenza, favorendo iniziative di confronto con le amministrazioni stesse al fine di giungere a quella sempre auspicata qualità dell’azione comune; il confronto sulle normative ed i regolamenti ; la presentazione di osservazioni agli strumenti urbanistici.
Promozione della figura dell’Architetto del suo ruolo e delle competenze specifiche, attraverso l’area interculturale con mostre, convegni ed eventi aperti, non solo ai Colleghi, ai membri della Pubblica Amministrazione, al mondo dell’ Università, alle altre figure professionali coinvolte nel processo edilizio, ma alla cittadinanza tutta al fine di aumentare la consapevolezza del ruolo e delle competenze della figura dell’Architetto nel servizio che offre al cittadino ed alla comunità intera.

MISSIONE:
La Commissione Architetti Valdarno è la Commissione Territoriale di riferimento per il Valdarno fiorentino. La Commissione promuove, in ambito locale, la figura culturale e professionale dell’Architetto ed assicura la costante presenza sul territorio dell’Ordine degli Architetti di Firenze.

CONSIGLIERE REFERENTE: Arch. Marzia Magrini

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Arch. Alessandro Bolis, Arch. Andrea Butti, Arch. Diego Fontanella, Arch. Giovanni Manuelli, Arch. Alessandro Parigi, Arch. Stefania Sassolini.

COORDINATORE: Arch. Claudia Cerelli

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Via B. Degli Innocenti n.2 – 50063 Figline e Incisa Valdarno (Firenze) tel 055 9157049. Giovedì 18:30-19:30.

ATTIVITÀ:

 

MISSIONE:

La commissione svolge attività di consulenza ed esprime pareri in merito alla congruità delle notule professionali degli iscritti da sottoporre a vidimazione da parte del Consiglio. Possono accedere ai servizi sia i professionisti sia i committenti, pubblici o privati. Il lavoro della commissione continua anche dopo l’abolizione delle tariffe professionali. In merito ai criteri da adottare per l’espressione del parere, gli orientamenti assunti dall’Ordine di Firenze sono quelli riportati nel quadro sinottico del modulo di istanza tassazione in base alla data di inizio e termine dell’incarico. I membri della commissione si riuniscono il mercoledì pomeriggio per ricevere chi richiede una consulenza e per istruire le pratiche di richiesta tassazione. Per prendere un appuntamento è sufficiente telefonare alla segreteria e, prima dell’incontro, inviare all’indirizzo notule@architettifirenze.it una nota che chiarisca l’oggetto della consulenza. Per presentare una domanda di tassazione deve essere compilata l’apposita modulistica scaricabile da questa pagina e presentare la domanda alla segreteria. Parallelamente all’attività istituzionale, i suoi membri partecipano a tavoli di lavoro per confrontare le esperienze con le omologhe commissioni istituite presso altri Ordini.

CONSIGLIERE REFERENTE: arch. Sara Ciregia e arch. Guido Bigi

COORDINATORE: arch. Cristina Bardelloni

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: arch. Andrea Crociani, arch. Leonardo Del Bene, arch. Roberta Fagni

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: il mercoledì dalle ore 14.00 nei locali dell’ordine in piazza Stazione n° 50 previo appuntamento da prendere in segreteria

 


TASSAZIONE    CONSULENZA    LE DELIBERE     NORMATIVA NAZIONALE DI RIFERIMENTO     CONTRATTO TIPO   COSTO DI COSTRUZIONE     COMPENSO POST ABROGAZIONE TARIFFE     PROSPETTO CASISTICA TASSAZIONE     LE SENTENZE


MISSIONE:
L’Osservatorio Urbanistica e Semplificazione si propone gli obiettivi di:
leggere con approccio critico la programmazione della Pianificazione Territoriale dei comuni della Provincia al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio;
individuare le criticità, le incongruenze, il consumo di territorio in materia Urbanistica in quanto azione di gestione di un patrimonio pubblico;
monitorare dell’azione delle Pubbliche Amministrazioni nell’introduzione di norme urbanistiche al fine di realizzarne l’analisi e valutare la promozione di proposte migliorative.
Ha inoltre la funzione di: riferimento consultivo, in materia di pianificazione territoriale, per gli Enti Pubblici della Provincia; riferimento informativo in materia di pianificazione territoriale per i professionisti, la cittadinanza, le associazioni, i comitati; promotore d’iniziative volte all’approfondimento dei metodi della pianificazione territoriale mediante incontri, dibattiti, tavoli di confronto.

CONSIGLIERI REFERENTI: Bugatti Antonio, Destrero Roberta, Jaff Alessandro

COMPONENTI DELLA COMMISSIONE: Agustin Bazuzi, Caciolli Federica, Chamber Karin, Simone Cortini, Roberta Franceschini, Sergio Grazzini, Anna Guerzoni, Franco landini, Stefania Marini, Cinzia Nepi, Paolo Pecchioli, Giovanni Urbani, Monica Bati, Francesco Buffi, Gisella Aloisio, Maria Cristina Bianchi, Maria Cristina Brignani, Scilla Cuccaro, Roberto Franceschini, Linor Margalit, Cinzia Nepi, Marzio Ottobri, Marco Tritarelli

COORDINATORE: Duilio Senesi, Daniele Desii

SEDE E GIORNO DI RIUNIONE: Palazzina Reale, piazza della Stazione 50 – 50123 Firenze.

ATTIVITÀ:
L’Osservatorio Urbanistica e Semplificazione si è fatto carico del monitoraggio della evoluzione dei Piani Urbanistici nella moltitudine di variabili in gioco ed ha cercato di verificare ed elaborare proposte equilibrate tra le esigenze dei professionisti, dei cittadini e del necessario controllo di legalità. Questo approccio ci ha dato credito e responsabilità presso le Pubbliche Amministrazioni. Oltre al monitoraggio degli strumenti urbanistici comunali, la valutazione dei provvedimenti legislativi regionali, la partecipazione a tavoli istituzionali di concertazione, i principali filoni di lavoro attualmente attivi sono: il riordino del sistema di regolamentazione edilizia, favorendo processi di unificazione e armonizzazione; il contributo per la realizzazione di un efficiente sistema unificato di gestione telematica delle pratiche edilizie; i tavoli di confronto periodico sulle metodologie e sui processi di chiarificazione normativa e semplificazione.
Il gruppo di lavoro sul Piano di Indirizzo Territoriale, con valenza di piano paesaggistico, ha seguito l’iter di redazione e formazione dello strumento urbanistico fino alla sua definitiva approvazione; tale impegno ha prodotto un contributo raccolto nelle osservazioni al piano presentate dalla Rete Regionale delle Professioni a settembre 2014 e in una successiva lettura di alcuni strumenti urbanistici comunali per una verifica della loro conformità agli obiettivi generali del PIT. L’esperienza fatta dal gruppo potrà trovare un suo naturale impegno nelle prossime analisi che l’osservatorio svilupperà sui piani di nuova generazione, frutto della nuova legge regionale sul governo del territorio e sulla pianificazione paesaggistica.
Il gruppo sta organizzando un incontro pubblico che consenta lo scambio di punti di vista differenti sul tema del paesaggio, quale scenario di vita e di produzione.

COMMISSIONE CASA DELL’ARCHITETTURA, COMMISSIONE ROTAZIONE INCARICHI E APPALTI PUBBLICI, COMMISSIONE VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA, COMMISSIONE SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA E SERVIZI AGLI ISCRITTI…

SETTEMBRE 2018
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30